11 mila negozi hanno chiuso quest’anno nel Regno Unito

Dall’inizio dell’anno 11 mila negozi hanno chiuso i battenti nel Regno Unito. Si vede chiaramente la tendenza passando in qualsiasi high street e vedendo quanti negozi sono chiusi. 

La pandemia e il lockdown hanno contribuito a questa strage, ma non hanno fatto altro che accelerare una tendenza già in corso. Sempre più gente compra online e la high street come era una volta, sta diventando solo un ricordo. 

Certe categorie di negozi non hanno certo futuro, i loro prodotti si possono comprare facilmente online e spesso a prezzo minore. Altri invece hanno ancora possibilità soprattutto se usano un po’ di creatività e cercano di inventare un ‘concept’ diverso. Offrire ciò che un Amazon non può offrire.

Per esempio, possiamo pensare a certe librerie o negozi di dischi (si, di dischi!) molto specializzati che tra le altre cose offrono caffé e torte fatte in casa. Quindi l’esperienza della libreria diventa anche un modo per socializzare con persone con interessi simili. Cosa difficile da fare su Amazon o altri negozi online, al massimo si leggono le recensioni ma non ci si scambia il numero di telefono. 

Il vantaggio che avranno i negozi che escono con idee nuove è che gli affitti saranno sempre più bassi. In ogni caso i negozi di cibo d’asporto sono ancora richiesti, se volete vendere panzerotti fatti in casa, magari senza glutine, avrete una possibilità.

Leggi anche:

Non ci saranno i fuochi d’artificio dell’ultimo dell’anno a Londra(Si apre in una nuova scheda del browser)

NON PERDERTI NIENTE MA PROPRIO NIENTE!

Ricevi articoli interessanti in italiano dai paesi di lingua inglese!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

fatti su londra

Rispondi

Torna su