140 mila posti di lavoro persi nella vendita nel dettaglio nel 2019

Female Sales Assistant In Independent Clothing And Gift Store Serving Female Customer
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Il 2019 è stato un anno a dir poco catastrofico con la perdita di 140 mila posti di lavoro nella vendita al dettaglio. Peggio ancora del 2018 che ha visto la perdita di 130 mila posti di lavoro. 

Prima che qualcuno ci accusi di fake news (come succede sempre quando diciamo che le cose in UK non vanno sempre benissimo) facciamo notare che questi dati provengono da Centre for Retail Research.  

Quasi 40 mila posti di lavoro sono stati persi da catene che sono fallite, tra i grossi nomi falliti nel 2019 abbiamo Thomas Cook e Mothercare ma possiamo anche aggiungere Clintons, Jessops e Supercuts tra i tanti. Per una lista completa potete leggere qui

Quasi 80 mila posti di lavoro se ne sono andati quando catene non ancora in crisi hanno deciso di chiudere negozi meno produttivi per evitare di trovarsi in grossa crisi. 

Oltre 26 mila posti di lavoro sono caduti vittima ai tagli volontari fatti da società in difficoltà fatti per cercare di rassicurare gli eventuali investitori e diminuire le perdite. 

Le cause di tutto questo? In parte il fatto che molti preferiscono fare lo shopping online, inoltre gli affitti alti nei centri cittadini significa che le spese per tanti negozi e catene sono elevate. In generale comunque i consumatori tendono a spendere meno in parte perché molti faticano ad arrivare a fine mese o si sentono insicuri e preferiscono tenersi i soldi in tasca. La questione della Brexit ha aumentato l’incertezza generale. Bisogna comunque ricordare che si la disoccupazione in UK è generalmente bassa ma un terzo dei lavoratori è precario e guadagna sotto la soglia della povertà. Quindi si tanti lavoro per sopravvivere e non possono permettersi molto shopping. 

I dati che abbiamo fino ad ora delle vendite del periodo natalizio non sono molto incoraggianti e le previsioni sono che altri negozi e catene chiuderanno nei prossimi mesi. 

Newsletter

royal pavillion brighton
Royal Pavillion di Brighton, una follia reale
boris
Londra, inizia il piano B da lunedì
London Routemaster double decker red bus
London Transport Museum al Covent Garden
Untitled design (24)
Londra, attese decisioni del governo per restrizioni contro Omicron
Untitled design (22)
Londra, tagli di posti di lavoro alla metropolitana e altri scioperi in vista
Untitled design (21)
Il Connaught Bar di Londra con Agostino Perrone ancora il miglior bar del mondo
aldwych
Aldwych Theatre a Londra
garden museum
Londra sconosciuta: Garden Museum
Untitled design (18)
Londra, dai primi dati sembra che Omicron sia super contagioso
hogarth
Mostra su Hogarth e l'Europa alla Tate Britain
I più venduti
OffertaBestseller No. 1 Brexit. Tra diritto e politica
Bestseller No. 2 BREXIT
OffertaBestseller No. 3 Brexit - The Uncivil War (Dvd) ( DVD)

Ultimo aggiornamento 2021-12-08 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Lascia un commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: