CONDIVIDI

Probabilmente non sapete molto su questa chiesa, se abitate dalle parti di Stoke Newington forse conoscete l’edificio ma forse non sapete la sua lunga storia e l’importanza che ha questa chiesetta rosa nella vita culturale, politica e sociale di Londra.

Una delle piû vecchie chiese unitarie dell’Inghilterra, questa chiesa infatti risale al 1708. Ha un passato anti-conformista e anche rivoluzionario. È stata la prima chiesa del Regno Unito a riconoscere i matrimoni gay, anzi nel 2008 si era rifiutata di celebrare matrimoni eterosessuali fino a quando ci fossero stati anche matrimoni gay.

Dopo il ritorno del re al trono nel 1652 e la persecuzione di tutti coloro che non erano anglicani, soprattutto i cattolici, molti scapparono negli Stati Uniti, altri si rifugiarono in posti dell’Inghilterra che erano più tolleranti. Uno di questi era Newington Green che si trovava allora in aperta campagna.

Mary Wollstonecraft l’autrice di Frankenstein, tra le tante cose, veniva qui a pregare. In questa chiesa si tennero anche i primi meeting che discutevano della rivoluzione francese e quella americana. Richard Price, era uno dei preti della chiesa nel 1700. Price era un rivoluzionario nel 1700, infatti era molto associato a personaggi chiave delle rivoluzioni francese e americana. Era anche un repubblicano, ovvero voleva eliminare la monarchia.

Foto: © Copyright Danny P Robinson and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Questa chiesa, anche se piccola,  ha da 300 anni una certa importanza nella storia politica e sociale di Londra.

La chiesa ha una congregazione anche ora e si definisce una chiesa non religiosa, ovvero non seguono nessuna religione, autorità, dogma o gerarchia. Non dicono nemmeno di credere in Dio (God) ma credono nel bene (good).

Il ministro attuale è un americano cresciuto in una famiglia ebrea di New York e quindi porta anche altre tradizioni. La chiesa organizza eventi culturali regolamente.

Sito Ufficiale