giornata della lingua inglese

Claudio è sopravvissuto al coronavirus grazie ad un ospedale scozzese

 
Be’!!! Ve lo spiego meglio alla prossima domanda
 
io vivo a Glasgow Scozia e da quel poco che riesco a vedere dalla mia finestra vedo poche persone in giro c’è molta responsabilità e disciplina
 
Certo che resto ho 84 anni e da 11 vivo in U.K con famiglia ma rimango non per questo momento drammatico ma per i 10 anni vissuti in PRECEDENZA dove alla mia età ho scoperto un altro modus vivendi ordinato e responsabile non dico che siamo soldatini ma e ritornato il rispetto per il prossimo di noi stessi e delle istituzioni i miei giorni a DIO piacendo li finisco.qui.
 
in quanto al sistema sanitario vi racconto una telenovela che ha dell’incredibile ma vissuta in prima persona ecco le mie patologie con l’accortezza sanitaria finite tutte a buon fine ecco la storia: Operato agli occhi di cataratta ho gli occhiali solo per leggere, Operato di ernia ADDOMINALE con successo, Operato alla PROSTATA ottimo risultato, Operato di CANCRO alla VESCICA dell’urina sotto controllo ma non ci sono complicanze, dulcis in fondo ho preso il CORONAVIRUS ora vi lascio immaginare avendo io il COPD cioè ENFISEMA E ASMA POLMONARE CRONICI pasto prelibato per il coronavirus vi erano poche speranze di sopravvivenza la faccio corta 15 giorni di ospedale al ROYIAL INFARMARY DI GLASGOW signori ne sono uscito grazie alle cure ricevute sono a casa in convalescenza ora a voi le conclusioni se sono un sopravvissuto grazie al SISTEMA SANITARIO IN SCOZIA e non solo ora il mio pensiero va alle famiglie colpite da questa tragedia che DIO li aiuti a superare si tanto dolore mi firmo CASTELLI CLAUDIO DI ROMA ITALIA
 
Sono pensionato

Rispondi

Torna su