Fare un stage a Londra a 30 anni?

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Ora è molto improbabile riuscire ad avere un visto di lavoro per uno stage, in genere vengono dati solo a persone con esperienza.  Esistono dei visti per stage o internship come si chiama qui, ma dovete essere accettati in un progetto specifico. Qui si trova la lista ufficiale dal sito del governo

Per legge quando pubblicizzano uno stage a Londra o UK non possono mettere nessun limite d’età.

Quindi molti trentenni o anche quarantenni ci chiedono se possono fare uno stage. La risposta è si, teoricamente è possibile, ma non è sempre così semplice come molti credono.

In UK non è possibile discriminare contro l’età in teoria.  In pratica basta non menzionare l’età quando si scarta qualcuno per poterlo fare liberamente. Nessuno può dimostrare di essere stato discriminato per via dell’età.

I recruiters possono dire di aver scartato per altri motivi (anche troppa esperienza è un motivo valido e legale per scartare).

In teoria tutti possono trovare uno stage a Londra

Ci sono comunque internships e apprendistati che possono legalmente mettere un limite di età. Spesso il limite è di 24 anni. Questo succede  quando sono sponsorizzati dal governo e partecipano a qualche programma per creare lavoro per la fascia 16-  24 anni,  che ha una disoccupazione relativamente alta, specialmente in certe zone del paese. Ora con il bisogno di un visto per poter fare uno stage, le cose si complicano. Entrare in un progetto ufficiale è piuttosto competitivo e se non avete un CV che brilla difficilmente riuscirete a entrarci.

Se avete il pre-settled o settled status potete invece fare domanda a qualsiasi stage, anche se non parte di un programma elencato dal governo. 

In altri casi non esiste un limite di età ma tenete presente che:

quasi tutti preferiranno un ragazzo di 21 anni a uno di 31 anni.  Si sentiranno più a loro agio con una persona giovane.

Molti settori del terziario hanno una età media molto bassa. Per esempio la pubblicità ha un età media di 31 anni e il digital marketing di 29. Difficilmente i manager in questi settori sceglieranno un intern o stagista più vecchio di loro.

La paura è anche che uno stagista di 31 anni non si senta a proprio agio con un manager di 26 e in mezzo ad altri stagisti di 21 anni.

La cultura del lavoro qui preferisce il giovane che ha le idee chiare e che si è dato da fare. Quindi il CV di un laureato 21enne con esperienza lavorativa pagata o non pagata  è quasi sempre preferibile al CV (purtroppo abbastanza consueto) di un italiano che ha 31 anni, una laurea e qualche esperienza di lavoro sporadica in settori diversi e con diversi buchi.

Vendetevi bene se volete fare uno stage

Ciò non significa che a 30 anni non si può trovare uno stage a Londra o entrare in un graduate programme, è ancora possibile, ma decisamente più difficile da trovare, soprattutto se non avete il settled status.

Soprattutto se volete uno stage prestigioso che apre porte e non uno tanto per fare che poi serve a poco.  Dovete comunque partire da un CV e cover letter con i fiocchi.

Se non vi presentate benissimo non avrete grandi possibilità. Su questo sito trovate tutta l’informazione che vi serve per fare un CV e cover letter che vi faranno avere colloqui.

Dovete anche tenere presente che non tutti gli stage sono uguali, alcuni sono strutturati e molto utili, altri sono solo una perdita di tempo. Se vi mettono tre mesi a fare fotocopie, quando cercate un altro lavoro sarà per voi difficile spiegare cosa avete imparato.

In ogni caso ci sono alternative allo stage a Londra se avete il settled status. Per esempio,  il volontariato che nel Regno Unito trovate in quasi tutti i settori da IT a marketing.

Un buon posto di volontariato vi darà esperienze da mettere nel CV. La cosa importante è sapere dove volete arrivare e fare un piano per arrivarci.

Lascia un commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: