“Non tutti si rendono conto quanto sia competitivo il mercato del lavoro inglese”

“Non tutti si rendono conto quanto sia competitivo il mercato del lavoro inglese”
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Cerchiamo di dare la parola a tutti e pubblichiamo anche esperienze completamente diverse dalle nostre. Queste testimonianze riflettono solo l’esperienza ed opinione di chi l’ha scritta Se vuoi anche tu aggiungere la tua testimonianza puoi farlo compilando il modulo qui sotto. Ci riserviamo il diritto di non pubblicare testimonianze. Se decidi di condividere la tua esperienza puoi anche scegliere di inviare una tua foto che sarà pubblicata nel tuo articolo, troverai il modulino per caricare la tua foto qui sotto. Inviando il modulo qui sotto acconsenti a pubblicare la tua testimonianza su questo sito

canaryGli italiani che arrivano ora non si rendono conto di quanto sia competitivo il mercato del lavoro inglese. Sono realmente esterefatto dalla superficialità mostrata da tanti italiani, che secondo loro basta arrivare a Londra, girare con un cv fatto coi piedi, per iniziare una grande carriera.

Vorrei dire un paio di cose:

a) non ho niente contro chi decide di fare carriera nei ristoranti o alberghi, è un lavoro dignitoso come tanti altri. Capisco meno   chi a 30 anni viene a Londra per lavorare da Mcdonald o Pret a Manger. Questi non sono lavori seri, sono lavori per studenti e di passaggio, per questo motivo chiunque riuscirà a fare carriera, basta rimanerci un anno e fai carriera. Diventare team leader in un posto del genere non significa che Londra è meritocratica e che tutti possono fare carriera. Potete comprarvi casa con un lavoro di quel tipo? Potete affittare un appartamento tutto per voi? No!

Di conseguenza non avete fatto carriera, fate solo un lavoro che nessun’ altro vuol fare. Sono lavori che potete anche fare in Italia, Mcdonalds cerca sempre manager, ma in Italia vi vergognereste lavorare in quei posti. Se vi piace farlo, va bene, affari vostri ma non andate in giro a darvi arie come fanno tanti italiani, inoltre state dando false speranze a molti italiani che credono sia facile fare carriera, non tutti vogliono vendere hamburger come vocazione.

Foto: © Copyright Danny Robinson and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

b) se volete emergere in Inghilterra dovete essere grandi professionisti, molto sicuri e avere le idee molto chiare. Non basta improvvisare, ci vuole buona preparazione. Non dovete arrivare e solo sul posto rendervi conto che il livello di preparazione di chi cerca un lavoro simile al vostro è molto superiore al vostro. Dovete arrivare già formati, Londra non vi forma, nessuno ha il tempo e ha una scelta di individui pronti e preparati. Bisogna essere preparatissimi anche per trovare un internship buona che non sia solo lavorare gratis per la gloria.

Andrea

 

Puoi raccontare qui la tua esperienza o dare consigli

 

 

close

🕶 Rilassati!

Iscriviti per ricevere le nostre ultime notizie direttamente nella tua casella di posta.

Non ti invieremo mai spam né condivideremo il tuo indirizzo email.
Scopri di più nella nostra Informativa sulla privacy.

1 commento su ““Non tutti si rendono conto quanto sia competitivo il mercato del lavoro inglese””

Commenta

“Non tutti si rendono conto quanto sia competitivo il mercato del lavoro inglese”

Ricevi le ultime notizie, offerte di lavoro, testimonianze e cose da fare e vedere direttamente nella tua casella email.
“Come tanti altri italiani prima di me, me ne vado da Londra”
"Come tanti altri italiani prima di me, me ne vado da Londra"
pablo (42)
"Dovrete abituarvi a degli standards nettamente inferiori rispetto all'Italia"
“Ci vogliono soldi e fortuna in poco tempo altrimenti si va a fondo”
"Ci vogliono soldi e fortuna in poco tempo altrimenti si va a fondo"
Tra 10 giorni parto per Londra!
Tra 10 giorni parto per Londra!
cibo italiano a Londra
Londra: apre CasaCosta, negozio online di prodotti italiani di qualità
“Se i giovani scappano all’estero, sono responsabili della rovina economica dell’Italia”
"Se i giovani scappano all'estero, sono responsabili della rovina economica dell'Italia"
pablo-12-678x381
"Portatevi una bella sommetta di denaro e preparatevi a tanti compromessi"
- Unknow (2)
Andy spiega come mai ha scelto di lasciare l'Inghilterra
Marcella in Inghilterra (1)
"Rispettano la libertà del cittadino e ti invitano a stare a casa"
wimbledon
Viviana racconta la sua esperienza positiva a Wimbledon
Ultime reazioni
Torna su
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: