casa di samuel johnson

La casa di Samuel Johnson a Londra

Tutti conoscono la frase “Quando un uomo è stanco di Londra, è stanco della vita, perché a Londra si trova tutto ciò che la vita può offrire.” di Samuel Johnson. Quello che invece forse non conoscete è che potete visitare la sua casa a Londra. Si tratta di un piccolo museo estremamente interessante, ma anche relativamente poco conosciuto.

Foto © Copyright Robin Sones and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Il museo si trova al 17 Gough Square e il museo è solo aperto il venerdì e sabato. Il biglietto di ingresso per un adulto costa £8, potete acquistarlo all’ingresso. In ogni caso, potete trovare i biglietti e i prossimi eventi qui.

Le stazioni della metropolitana più vicine sono Chancery Lane e Blackfriars. 

Samuel Johnson (1709-1784) è stato un biografo, editore, saggista, lessicografo, critico letterario, moralista e poeta; alcuni sostengono che fosse l’uomo di lettere più illustre della storia inglese. Sicuramente il suo dizionario ha avuto un’importanza fondamentale sulla lingua inglese britannica che si sente ancora ora.

Cosa si trova al museo di Samuel Johnson?

La casa è stata costruita intorno al 1700 ed è una delle poche proprietà residenziali sopravvissute della sua annata nella City di Londra. Si trova in un’area di viuzze e vicoli vicino a Fleet Street, non vi aspettate di trovare un punto così antico nella moderna City of London.

Fu la casa e il posto di lavoro di Johnson tra il 1748 e il 1759, pagava £30 di affitto che allora era tanto. Fu qui che compilò il primo dizionario inglese che fu pubblicato nel 1755.

Questa elegante proprietà è stata riportata alla sua condizione originale con stanze rivestite di pannelli, mobili d’epoca, una scala in legno di pino e stampe e ritratti. Le mostre sulla vita e il lavoro di Johnson offrono una prospettiva interessante sull’uomo e collocano il suo lavoro nel contesto. Il museo ha anche una biblioteca per chi volesse fare ricerca.

English version

(Visited 2 times, 2 visits today)

Rispondi

Torna su