letterUna cover letter ha uno scopo solo, incuriosire abbastanza il recruiter in modo che  legga il vostro CV. Molti recruiters  leggono solo il cv solo se ritengono interessante la cover letter. Dovete  quindi riassumere i vostri skills e rendervi abbastanza interessanti per non essere messi da parte. Cose da non fare assolutamente:

Foto: LicenseAttribution Some rights reserved by Muffet

  • Copiare esempi di cover letter da libri o Internet. La cover letter deve riflettere la vostra personalità. Una cover letter copiata si nota subito e non vi fate un favore
  • Inviare a tutti la stessa cover letter. La cover letter deve essere personalizzata ad ogni lavoro a cui  fate domanda. Se fate domanda da un annuncio la  cover letter deve dimostrare che siete la persona che cercano, quindi  quello che scrivete deve corrispondere a quello che viene richiesto nell’annuncio. Se fate una domanda a caso (ovvero speculative application)  la cover letter deve essere rivolta a quella particolare azienda o agenzia. Non dovete mai dare l’impressione di aver mandato la stessa lettera a 300 aziende diverse. Dovete dare l’impressione di voler lavorare li,  non in qualsiasi posto che vi offre lavoro.
  • Scrivere a mano. A volte richiedono una cover letter scritta a mano per analizzare la vostra calligrafia (molto raro ormai), altrimenti fatela in maniera professionale e MAI fotocopiata.[irp]
  • Usare un background colorato o con disegnini. Cercate di presentarvi in maniera professionale e seria. Se fate un Cv creativo potrete anche usare i colori ma devono essere usati con gusto. Niente paperelle.
  • Inviare una foto se non richiesta. Farà solo il giro dell’ufficio. Per certi tipi di lavoro la foto e’ spesso richiesta, per altri assolutamente no,  molti la inseriscono in Word e poi stampano la cover letter con la foto, purtroppo spesso la foto risulta deformata e anche ridicola.
  • Dire di sapere tutto. Dovete dare l’impressione di essere la persona giusta per il lavoro ma mantenete un minimo di umiltá. Nessuno vuole assumere gli arroganti e i sapientoni, raramente lavorano bene in un team. Dichiarare di avere voglia di imparare è una cosa positiva ma cercate di evitare le solite frasi fatte che scrivono tutti come work well under pressure o work well in a team, dovete dare ragioni per assumere voi e non un altro. Fate sempre esempi per ogni cosa che dichiarate di saper fare!
  • Dare l’impressione di non sapere nulla della società. Fate un minimo di ricerca, fate un giro sul sito web e non indirizzate la lettera a un generico Dear Sir/Madam. Se mandate un cv a caso e non trovate indicazioni sul sito web,  telefonate per avere un nome o indirizzo email a cui mandarlo.
  • Non parlate solo di voi stessi e dei vostri obiettivi. Cercate di dimostrare quello che potete dare alla societá che dovrebbe essere utile  e non solo quello che sapete fare in generale o quello che volete ottenere. Parlate del vostro valore aggiunto, dell’esperienza che portate  e di come potete essere utili in quel determinato ruolo, non dite cose come voglio un lavoro  a Londra per fare esperienza internazionale, perchè loro che ci guadagnano se vi assumono? Di persone che vogliono lavorare a Londra ce ne stanno a migliaia che cosa vi distingue dagli altri?

1 commento

  1. Ciao ragazzi, una domanda. In un altro post avete detto che molti datori di lavoro non leggono nemmeno la cover letter e passano subito al CV. Qua invece dite che la cover letter serve per spostare l’attenzione sul CV. Quale pensate sia l’atteggiamento piu’ commune tra I datori di lavoro?

  2. Ciao ragazzi, una domanda. In un altro post avete detto che molti datori di lavoro non leggono nemmeno la cover letter e passano subito al CV. Qua invece dite che la cover letter serve per spostare l’attenzione sul CV. Quale pensate sia l’atteggiamento piu’ commune tra I datori di lavoro?

Commenta