“A Londra ho ancora una speranza, anche se fievole, in Italia manco quella”
“A Londra ho ancora una speranza, anche se fievole, in Italia manco quella”

bridgeIn cosa sei laureato?

Economia e finanza

Quanta esperienza avevi prima di venire a Londra?

Nel campo finanza veramente poca, in Italia non si trova molto, ero partito per Londra per fare esperienza

Come parlavi inglese prima di venire a Londra?

Scritto molto buono, parlato scarsetto

Foto: © Copyright David Hawgood and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Da quanto tempo sei a Londra?

Quasi 2 anni

Che lavoro stai facendo e come hai fatto a trovarlo?

Lavoro per un ristorante/pizzeria di stile fast food. Avevo fatto domanda dal web, sto cercando di meglio da oltre un anno

Secondo te vale ancora la pena venire a Londra con una laurea e perche’?

Mica tanto, voglio dire se vi interessa lavorare per un fast food o ristorante fate il biglietto, se sognate qualcosa di meglio forse meglio evitare. Al lavoro siamo quasi tutti laureati alla ricerca di un lavoro migliore, la speranza e’ l’ultima a morire

Racconta in breve la tua esperienza lavorativa a Londra

Appena arrivato mi sono reso conto che il mio inglese parlato era troppo scarso e ho cercato lavoro nei ristoranti, speravo di trovare un lavoro migliore dopo qualche mese, invece sono ancora in un ristorante. Ritornerei in Italia ma a fare che cosa?

A Londra ho ancora una speranza, anche se fievole, in Italia manco quella. Che vita deprimente che ci tocca 🙁

Sei un laureato a Londra e vuoi raccontare la tua esperienza a Londra?

Puoi farlo qui in forma anonima(se vuoi firmare la tua testimonianza, scrivi il tuo nome alla fine che lo pubblicheremo)

admin

Autore per pagine generiche e di informazione

2 Commenti

  1. Mai mollare e mai tornare in Italia. Solo i codardi mollano e tornano in Italia. Londra richiede sacrifici ma offre ancora tanto a chi persiste.

  2. Mai mollare e mai tornare in Italia. Solo i codardi mollano e tornano in Italia. Londra richiede sacrifici ma offre ancora tanto a chi persiste.

Commenta