A Londra il maggior numero di persone che non vuole il vaccino

Secondo un nuovo studio dell’Imperial College di Londra, 14% della popolazione del Regno Unito è immune al coronavirus. In generale il 92% delle persone vuole il vaccino, una cifra promettente per ottenere presto l’immunità di gregge. 

Le persone che non vogliono vaccinarsi in genere hanno paura di effetti collaterali, di allergie e di diventare sterili. 

Le persone bianche sono generalmente più favorevoli al vaccino, mentre le persone nere sono spesso diffidenti.   Ciò è dovuto a diversi motivi, che vanno dalle voci sugli effetti collaterali a una storia vissuta molto reale di razzismo sistematico da parte del governo del Regno Unito. Quindi Londra che ha un alto numero di persone appartenenti a minoranze etniche ha una percentuale sopra la media di persone contrarie al vaccino.

La ricerca mostra che il 91% delle persone aveva anticorpi dopo due dosi di Pfizer, che sale al 95,5% nelle persone di età inferiore ai 60 anni. Le persone di età superiore agli 80 anni hanno una probabilità dell’88% di generare anticorpi. Solo generando anticorpi si sviluppa l’immunità ma è troppo presto per sapere quando efficace sarà questa immunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scritto da Daniela Mizzi

Nel Regno Unito dal 1991, grande viaggiatrice e amante dell'avventura. Lavorato in diversi settori dall'amministrazione al settore pubblicitario.

Paul McCartney pubblica autobiografia in canzoni

Londra, ritornano i festival estivi…o forse no