Quando sei venuto/a a Londra/Regno Unito?

A gennaio quest’anno

Come hai cercato una sistemazione fissa e hai avuto problemi?

Tramite conoscenze, no non ho avuto il minimo problema a Londra, tutto funziona e fila liscio come l’olio

Come hai cercato lavoro?

Chiedendo a conoscenze e nei ristoranti
 Quanto tempo ci hai messo a trovare il tuo primo lavoro?

Un paio di giorni

Che tipo di esperienza di lavoro o titoli di studio avevi all’arrivo?
In Italia ero disoccupata, facevo l’impiegata ma poi non era in regola comunque, 31 anni e mai pagato contributi in Italia sempre a nero

Come era il tuo inglese scritto e parlato al tuo arrivo?

Scolastico

Quale e’ stato il tuo primo lavoro? E che lavoro stai facendo adesso?

Lavoro per un ristorante inglese

Come definiresti la tua esperienza a Londra/Regno Unito fino ad ora? E per quali motivi?

Ottima. Per la prima volta in vita mia ho un lavoro in regola, in Italia se non ti fai raccomandare, lavori a nero. Non ci sono scelte, a Londra sei tu che decidi e tu che scegli che vita vuoi fare. Ora voglio rimanere qua tutta la vita, ho ritrovato la voglia di vivere.

londonConsiglieresti ad altri di partire per Londra/Regno Unito e per quali motivi?

Consiglio a tutti di venire, se avete voglia di buttarvi e mettervi alla prova la vostra vita migliorerà sempre, troverete un mondo del lavoro e società migliori

 Potresti dare due consigli utili a chi deve ancora partire?

Partire e datevi da fare, troverete tutto cio’ che volete e che l’Italia non vi offre.

Queste sono risposte al nostro sondaggio e non necessariamente sottoscriviamo a ciò che viene detto, pubblichiamo le risposte per dover di cronaca e per dare la parola a tutti

Se vuoi anche tu un lavoro a Londra o nel Regno Unito, leggi qui

Puoi anche tu compilare questo sondaggio qui sotto

[wwm_survey id=”44193"]

8 Commenti

  1. Ma come non hai mai pagato i contributi in Italia? Sai vero che, se mai vivrai a Londra per tutta la vita, andrai in pensione verso i 107 anni? La tua non e’ stata una scelta molto saggia, intendo aver aspettato cosi’ tanto per trovare un lavoro “in bianco”. Guarda che in Italia esistono… Non facciamo di tutta l’erba un fascio.

    • vai tranquilla, in UK attualmente bastano 35 anni di contributi quindi iniziando a lavorare a 31 anni qui a 66 anni potresti già andarci; inoltre puoi richiedere la pensione anche tra i 10 e i 35 anni di contributi ma ricevendo proporzionalmente meno. Senza contare che qui puoi anche rifiutare il sistema pensionistico pubblico facendo un contract out e scegliendone uno privato per i fatti tuoi secondo le tue esigenze!

      • Ma guarda….. Non e’ proprio cosi’ che funziona.
        Io ho 22 anni, quasi 23, lavoro da quasi 3 anni (ho iniziato a pagare i contributi in Italia e, dal trasferimento a Londra, in UK) e… Ultimo controllo che ho fatto, andro’ in pensione a 67 anni. Ovviamente spero non sara’ cosi’ davvero (non ho iniziato cosi’ presto per poi finire comunque cosi’ tardi), e infatti ho aperto dei fondi pensionistici privati, sia in Italia che qui in UK, sperando di poter andare in pensione ragionevolmente prima. Ma, no, se inizi a pagare i contibuti a 31 anni sognati di andare in pensione a 66… Neanche nei piu’ bei sogni.

  2. Ma come non hai mai pagato i contributi in Italia? Sai vero che, se mai vivrai a Londra per tutta la vita, andrai in pensione verso i 107 anni? La tua non e’ stata una scelta molto saggia, intendo aver aspettato cosi’ tanto per trovare un lavoro “in bianco”. Guarda che in Italia esistono… Non facciamo di tutta l’erba un fascio.

    • vai tranquilla, in UK attualmente bastano 35 anni di contributi quindi iniziando a lavorare a 31 anni qui a 66 anni potresti già andarci; inoltre puoi richiedere la pensione anche tra i 10 e i 35 anni di contributi ma ricevendo proporzionalmente meno. Senza contare che qui puoi anche rifiutare il sistema pensionistico pubblico facendo un contract out e scegliendone uno privato per i fatti tuoi secondo le tue esigenze!

      • Ma guarda….. Non e’ proprio cosi’ che funziona.
        Io ho 22 anni, quasi 23, lavoro da quasi 3 anni (ho iniziato a pagare i contributi in Italia e, dal trasferimento a Londra, in UK) e… Ultimo controllo che ho fatto, andro’ in pensione a 67 anni. Ovviamente spero non sara’ cosi’ davvero (non ho iniziato cosi’ presto per poi finire comunque cosi’ tardi), e infatti ho aperto dei fondi pensionistici privati, sia in Italia che qui in UK, sperando di poter andare in pensione ragionevolmente prima. Ma, no, se inizi a pagare i contibuti a 31 anni sognati di andare in pensione a 66… Neanche nei piu’ bei sogni.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.