Aeroporto di Stansted; tutto ciò che ti serve sapere

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

L’aeroporto di Stansted è il terzo aeroporto londinese in ordine di numero di passeggeri dopo Heathrow e Gatwick.

È stato aperto nel 1991, costruito su un progetto dello studio di Norman Foster, lo stesso studio di architetti responsabile del famoso grattacielo Gherkin.

Molti italiani quando vengono a Londra atterrano all’aeroporto di Stansted, essendo l’aeroporto che ha più voli low cost dall’Italia. 

Quali sono le destinazioni dall’aeroporto di Stansted?

I voli da Stansted sono quasi tutti esclusivamente in Europa se si esclude qualche volo per la Turchia, il Marocco e Dubai. Stansted è l’aeroporto principale del Regno Unito per le compagnie aeree a basso costo, è anche l’hub britannico della Ryanair e ha numerosi voli charter per diverse località turistiche del Mediterraneo e oltre.

In totale Stansted ha voli per 114 destinazioni in 30 paesi diversi. Il numero di voli e passeggeri di questo aeroporto è calato degli ultimi anni, infatti la costruzione di una seconda pista e terminal è stata abbandonata. Quindi l’aeroporto ha ancora una singola pista. La Spagna è la maggiore destinazione da questo aeroporto. 

L’aeroporto di Stansted è collegato ai seguenti aeroporti italiani: Alghero, Ancona, Bari, Bologna, Comiso (Ragusa), Brindisi, Firenze, Genova, Lamezia, Milano, Napoli, Palermo, Perugia, Pescara, Pisa, Rimini, Roma, Torino, Trieste, Venezia e Verona. 

 

Come si arriva al centro di Londra da Stansted Airport?

Qualsiasi modo scegliete per andare dall’aeroporto di Stansted a Central London o altre destinazioni, potete prenotare il biglietto online. Non solo risparmierete in certi casi, ma evitate di dover fare file o perdere tempo all’arrivo. 

In treno

 Il treno diretto Stansted Express per chi ha fretta o odia i pullman, il treno offre il viaggio più veloce, ma certamente non economico. Un biglietto di andata e ritorno costa sulle £30, ma si possono avere sconti se si prenota molto in anticipo. Il servizio ha circa 2-3 treni all’ora, ma non di notte. Il viaggio dura circa 50 minuti da Londra Stansted alla stazione ferroviaria di Liverpool Street. La Oyster Card non vale per andare fino all’aeroporto, vale solo per l’aeroporto di Heathrow o il London City Airport. 

In pullman

Con il servizio bus ci impiegate più tempo, la durata del viaggio dipende anche dal traffico che a volte può essere intenso, ma in compenso il prezzo del biglietto è inferiore a quello del treno. Anche se sulla carta dovrebbe metterci meno di un’ora da Stratford nell’est di Londra con Airbus Express, è facile trovare traffico sulle strade e metterci molto di più, specialmente nelle ore di punta. Il più economico e comunque molto  affidabile è National Express che ha biglietti andata e ritorno a £15, la metà del costo del treno. National Express per Stansted parte anche da diversi punti di Londra come alla stazione degli autobus di Victoria. King’s Cross, la stazione di Liverpool Street e Waterloo. Se volete andare in autobus, è una buona idea partire con largo anticipo, in caso di traffico. 

Taxi

Potete anche prendere un taxi, ma i prezzi saranno alti e attenzione alle truffe. Un servizio affidabile è Addison Lee. Con il traffico conviene sempre prendere una corsa con la tariffa fissa, se vi affidate al tassametro, potreste avere una brutta sorpresa.

Alberghi vicino a Stansted

Spesso i voli economici partono o arrivano ad orari improponibili. Potrebbero non esserci mezzi di trasporto pubblici, i taxi per Londra costano e l’unica alternativa rimane aspettare in aeroporto che arrivi l’alba. Oppure andare a dormire in un hotel vicino all’aeroporto. Ci sono diverse alternative che potete vedere qui

L’edificio dell’aeroporto di Stansted

L’aeroporto, oltre alla forma particolare, ha il terminal diviso in tre punti satelliti, dove si trovano i gates degli aerei, due di questi richiedono l’uso di un trenino abbastanza futuristico. Un quarto punto satellite é ora in costruzione.

La Ryanair usa solo il satellite 3 perché l’unico a non avere i tunnel per far entrare i passeggeri negli aerei, la Ryanair preferisce sempre che i propri passeggeri usino le scalette.

L’aeroporto di Stansted ha anche una torre di controllo abbastanza alta per essere in grado di vedere tutti i gates che si trovano nei vari punti satellite.

In ogni caso l’aeroporto ha un solo terminal passeggeri e non potete sbagliarvi, a differenza di altri aeroporti di Londra come Gatwick e Heathrow.

L’ interno dell’aeroporto è piuttosto moderno e ha ristoranti, bar e negozi. 

Storia dell’aeroporto

L’aeroporto di Stansted non si trova a Londra ma vicino al villaggio di Stansted Mountfitchet nella contea dell’Essex a circa 70 km di distanza dal centro di Londra. Il suo codice IATA è STN.

È stato costruito dove si trovava un aeroporto militare dal 1943 e in seguito un piccolo aeroporto civile.

Negli anni ’60 l’aeroporto cominciò a avere i primi voli charter ma un piano di ricostruzione del terminal fu approvato solo nel 1984.

I lavori cominciarono nel 1988 e quando riaprì nel 1991 era l’aeroporto più moderno del mondo.

Stansted è l’aeroporto ufficiale dove far atterrare un aereo dirottato in zona, come tale ha del personale addestrato ad affrontare questa eventualità.

Oltre 10 mila persone lavorano all’aeroporto di Stansted, solo poco più di mille lavorano per l’aeroporto di Stansted direttamente, gli altri lavorano per negozi, ristoranti e aziende in subappalto. Il 70% dei lavoratori prende poco più della minimum wage.

 

Arrivi e partenze a Stansted

Come ormai normale in tutti gli aeroporti, potete vedere online sul sito ufficiale le partenze e gli arrivi in tempo reale e lo stato del volo. Sul sito troverete anche altre informazioni utili. Per maggiori informazioni potete anche guardare il loro Twitter. 

Non pensiate automaticamente che un volo che atterra a Stansted sia per forza il più economico. Guardatevi in giro se partite da città come Roma o Milano che spesso ci sono voli per Heathrow o City Airport che costano quasi uguali, ma se contate il costo del viaggio, il tempo e il costo del bagaglio delle compagnie low cost, potreste anche risparmiare. 

Biglietti economici da Stansted a Londra

Potete prenotare i vostri biglietti per l’aeroporto di Stansted qui in italiano.

Se questo non bastasse ha più di 200 corse al giorno per la capitale e arriva in punti diversi dalla stazione di autobus di Victoria a Baker Street a King’s Cross oltre che Liverpool Street e Stratford. Ci sono corse dirette dall’aeroporto di Stansted anche per altre città inglesi come Birmingham, Coventry, Cambridge e Oxford.

Queste sono le corse da Londra e dove si fermano

A6: da Stansted a Portman Square: 43 viaggi al giorno da Stansted a Portman Square, con fermate a: Golders Green, Finchley Road, St. John’s Wood, Baker Street, Paddington, Marble Arch e Portman Square.

A7: da Stansted a Victoria Coach Station, 60 viaggi al giorno da Stansted a Victoria Coach Station, con fermate a: Bow, Mile End, Whitechapel, Southwark, Waterloo, stazione ferroviaria Victoria e stazione autobus Victoria.

A8: da Stansted a King’s Cross, 46 viaggi al giorno da Stansted a King’s Cross, con fermate a: South Hackney, Bethnal Green, Shoreditch High Street, Liverpool Street, Farringdon e King’s Cross.

Londra

Ultimo aggiornamento 2022-01-26 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Il Japan Centre di Leicester Square

Fondata nel 1976, la food hall del Japan Centre è un’istituzione molto amata situata nel centro di Londra, qui potete trovare tutti i prodotti alimentari giapponesi che volete, Ci sono ben 3000 prodotti nello store grande di Leicester Square, altrimenti ci sono le filiali, più piccoli . Troverete anche sushi appena fatto, noodles, curry e

Biglietti per i concerti di Harry Styles

I concerti che molti attendono da tempo, visto che erano stati posticipati a causa della pandemia. Ce ne sono due in Italia uno a Torino e uno a Casalecchio di Reno, i biglietti si trovano qui. Nel Regno Unito invece i biglietti saranno in vendita dal 28 gennaio e saranno a giugno. Saranno solo tre

Il ponte di Westminster (Westminster Bridge) a Londra

Westminster Bridge o ponte di Westminster è un ponte pedonale e stradale sul fiume Tamigi a Londra, che collega Westminster sul lato ovest e Lambeth sul lato est. O per dirlo in modo turistico collega il Big Ben con il London Eye. Con le Houses of Parliament è una delle immagini più famose del Regno

Petersham Nurseries, il posto magico della famiglia Boglione

Oltre agli italiani di successo che conoscono tutti, ci sono tanti italiani o persone di origini italiane che hanno creato o gestiscono progetti prestigiosi. Si, sappiamo che il direttore della National Gallery è mezzo italiano (mamma polacca britannica e papà italiano), ma ci sono anche tanti altri progetti che hanno fatto notizia e che sono

Febbraio a Londra 2022, cosa fare?

Ufficialmente la pandemia è finita a Londra, ci dicono che è diventata una malattia endemica e ci dobbiamo comportare come se fosse un’influenza. Di conseguenza vengono eliminati tutti gli obblighi, incluso quello d’isolarsi se malati di COVID, e la vita può tornare normale. Cosa succederà in futuro non lo sa ancora nessuno. Febbraio è spesso

Importante mostra sul surrealismo alla Tate Modern di Londra

La mostra della Tate Modern che inizia il 24 febbraio si intitola Surrealism beyond Borders e come dice il nome si concentra sul movimento surrealista al di fuori dell’Europa. Le mostre sul surrealismo si concentrano spesso sulle origini del surrealismo e sui suoi sviluppi sempre nel continente Europeo. Questa nuova retrospettiva alla Tate Modern amplia

Rispondi

Torna su