Alla metropolitana di Londra mancano 2 miliardi di sterline all’anno

Transport for London (TfL) sta affrontando un deficit di finanziamento fino a 2 miliardi di sterline ogni anno a causa del Covid-19, secondo un nuovo rapporto.

A differenza di quasi tutti i trasporti cittadini al mondo i trasporti pubblici di Londra non sono sovvenzionati dal governo. Nel 2018 il governo aveva tagliato ulteriormente le sovvenzioni rendendo TfL praticamente autosufficiente. I ricavi dei biglietti e della congestion charge dovevano assicurare abbastanza guadagni per operare senza problemi. 

Purtroppo con la pandemia sono crollate le entrate sia dei biglietti che della congestion charge e in poco tempo TfL ha dovuto chiedere soldi al governo per andare avanti. 

L’operatore ha già ricevuto due aiuti in extremis per un valore complessivo di oltre 3 miliardi di sterline dal governo, con un nuovo accordo che probabilmente sarà necessario nei prossimi due mesi.

Diventa quindi fondamentale per TfL trovare un altro modo di autofinanziarsi, anche se si arriva alla fine della pandemia, i numeri di passeggeri non ritorneranno a livelli precedenti, visto che molti preferiranno continuare a lavorare da casa.

Daniela Mizzi
Nel Regno Unito dal 1991, grande viaggiatrice e amante dell'avventura. Lavorato in diversi settori dall'amministrazione al settore pubblicitario.

Commenta

You may also like