Altra catena di ristoranti a rischio di chiusura nel Regno Unito

Byron Burger

Il problema del catene di ristoranti o negozi in fallimento precede il coronavirus. Diverse hanno chiuso o hanno dovuto ridimensionarsi nel 2019. 

Il coronavirus però ha accelerato la fine di queste catene traballanti. Dopo Cafe Rouge anche Byron Burger sta per andare in amministrazione e cerca qualcuno che investe o dovrà chiudere. La catena non ha ricevuto  fondi di emergenza dal governo e non riesce a pagare le spese, anche se ha messo in furlough tutto il personale.

Trovare investimenti in questo periodo non è una cosa facile e anche se si trovasse, difficilmente la catena potrà rimanere come era. Molti ristoranti chiuderanno e ci saranno sicuramente licenziamenti. Byron Burger dice di stare discutendo con tre possibili investitori.

Nel frattempo Byron Burger riapre i ristoranti dopo il 4 luglio e il personale tiene le dita incrociate. A Londra ha 32 ristoranti e 20 nel resto del paese con 1200 dipendenti in totale.  Nel 2018 aveva dovuto chiudere 20 ristoranti in perdita, si tratta di un’altra catena che si era ingrandita troppo velocemente in un mercato già saturo.

La catena fu aperta nel Regno Unito nel 2007 da Tom Byng prendendo l’idea dai ristoranti di humburger di New York.

Debenhams chiude 22 stores(Si apre in una nuova scheda del browser)

 

 

rapporto

Scritto da Daniela Mizzi

Nel Regno Unito dal 1991, grande viaggiatrice e amante dell'avventura. Lavorato in diversi settori dall'amministrazione al settore pubblicitario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

universal credit

Universal Credit; ritornano sanzioni e colloqui

abbonamenti ebook in inglese

Leggere ebook in inglese: quale abbonamento mensile conviene fare?