Altra crisi a Londra, mancano gli autisti degli autobus

Sappiamo che con la mancanza di fondi Transport for London (TfL) potrebbe ora anche tagliare oltre 100 linee di autobus e ridurre le frequenze su ulteriori 200. Se il governo offre soldi, metterà certamente delle condizioni che saranno sfavorevoli a molti londinesi, come la possibile riduzione di certe concessioni per bambini e pensionati.

Un altro problema è che mancano anche gli autisti di autobus in tutto il Regno Unito. Certo, non ci sono più gli europei e molti autisti hanno preferito cambiare lavoro ed andare a guidare camion per uno stipendio molto più alto.

La rete di autobus di Londra è pianificata e controllata pubblicamente, ma i conducenti di autobus sono impiegati da società private che gestiscono linee di autobus per conto di TfL. Non essendo dipendenti ufficiali di TfL non possono fare scioperi come i dipendenti della metropolitana e quindi non hanno le stesse ottime condizioni di lavoro dei loro colleghi sotto terra. In genere un autista a Londra prende £12-13 all’ora ma possono prendere di più se lavorano di notte o alla domenica. Ora con la mancanza di autisti possono sacrificare un giorno libero per guadagnare di più.

Praticamente ora che non possono più assumere europei direttamente dall’Europa (fare l’autista di autobus non ‘è nella lista delle professioni mancanti e quindi chi vuole il visto non riesce a fare i 70 punti richiesti) quasi tutte le aziende di autobus londinesi sono alla disperata ricerca di autisti.

Rispondi

Torna su