Tania scrive che rimanere a Londra ora è un atto di masochismo

Quando sei venuto/a a Londra/Regno Unito? 
Nel 2010 
 
Come hai cercato una sistemazione fissa e hai avuto problemi? 
Qualche problemino iniziale ma niente di grave
 
Come hai cercato lavoro? 
Online
 
Quanto tempo ci hai messo a trovare il tuo primo lavoro? 
Per un lavoro qualsiasi bastano un paio di giorni, ma ci vuole tempo per trovare qualcosa di meglio
 
Che tipo di esperienza di lavoro o titoli di studio avevi all’arrivo? 
Arti grafiche, laurea, lavoro
 
Come era il tuo inglese scritto e parlato al tuo arrivo? 
Piuttosto buono
 
Quale e’ stato il tuo primo lavoro? E che lavoro stai facendo adesso? 
Graphic designer, art director
 
Come definiresti la tua esperienza a Londra/Regno Unito fino ad ora? E per quali motivi? 
Una volta stavo benissimo e pensavo di aver trovato il mio paese per il resto della mia vita. Poi arriva la Brexit e non mi era molto piaciuto il modo in cui politici  e giornali parlano di noi europei. Ricordo di  aver letto su un giornale di quelli popolari che noi italianii portiamo criminalità e ipersessualità. C’ero rimasta un po’ male ma la cosa è continuata con dei premier che non solo non hanno fatto molto per calmare le acque ma hanno gettato benzina sul fuoco. Si pensi allo sfortunato “queue jumpers” di Theresa May, da rabbrividire. Ho avuto altri problemi burocratici, ho fatto domanda di lavoro per un posto che pagava meglio,  ma senza permesso ILR  non me lo danno, non ho il permesso e in ogni caso il settled status non ha il permesso cartaceo, solo online. Vedo solo grossi problemi in futuro e il governo continua a toglierci altre protezioni. Non siamo nemmeno usciti dalla UE del tutto, aspettate quando saranno fuori, sarà un inferno e ora sto cercando lavoro in altri paesi. Amavo stare qua ma rimanere sarebbe un atto di masochismo
 
Consiglieresti ad altri di partire per Londra/Regno Unito e per quali motivi? 
Ora no, assolutamente no
 
Potresti dare due consigli utili a chi deve ancora partire? 
Non venire proprio, un bel paese rovinato da politici che pensano solo ai propri interessi

Cerchiamo di dare la parola a tutti e pubblichiamo anche esperienze completamente diverse dalle nostre. Queste testimonianze riflettono solo l’esperienza ed opinione di chi l’ha scritta Se vuoi anche tu aggiungere la tua testimonianza puoi farlo compilando il modulo qui sotto. Ci riserviamo il diritto di non pubblicare testimonianze. Se decidi di condividere la tua esperienza puoi anche scegliere di inviare una tua foto che sarà pubblicata nel tuo articolo, troverai il modulino per caricare la tua foto qui sotto. Inviando il modulo qui sotto acconsenti a pubblicare la tua testimonianza su questo sito

$ s Commenti

lascia un commento
  1. Non capisco il problema con ILR, non ti hanno dato il settled status? Sono 10 anni che stai lì a quanto dici…

  2. Bello sputare nel piatto dove mangi. Non mi sono mai sentita discriminata anzi

    • Sono loro che mangiano nel tuo piatto e pure sopra la tua testa se non guadagni da 50k netti in su genio… affitti da infarto ovviamente anticipato per catapecchie, anticipo 1 mensilità o più, possono cacciarti quando vogliono, domani mattina a lavorare, 6-10 pound di tube / bus / treno al giorno e ti passa la paura ahahahahah Ma per caso vi narcotizzano prima di partire????

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scritto da Guest Post

Articoli inviati da lettori, puoi anche tu inviare un articolo, la tua esperienza o segnalare qualcosa, se lo desideri usando questo modulo.

Come sito di italiani nel Regno Unito cerchiamo di dare la parola a tutti ma non siamo necessariamente d'accordo con tutte le opinioni espresse.

Culross in Scozia

Culross in Scozia, il paesino di Outlander

Riapre un paradiso tropicale a Londra