Aprono le frontiere e diversi italiani sono pronti a partire per Londra

Abbiamo sempre ricevuto messaggi e domande da italiani che chiedevano consigli per trovare lavoro a Londra anche quando l’Italia era in lockdown, ma dalla settimana scorsa stanno arrivando a palate. 

Ecco alcune:

sto cercando lavoro a Londra. Ho lavorato per due anni come receptionist e vivo vicino Canary Wharf. Grazie mille per l’attenzione, in attesa di un riscontro auguro una buona giornata.

Non siamo un’agenzia, non possiamo trovare lavoro a nessuno, solo al massimo segnalare posti di lavoro che cercano personale anche se in questo periodo è difficile farlo.

Ciao, arrivo a Londra il 20 giugno e mi serve un lavoro per tre mesi, non parlo molto inglese mi aiutate?

Ciao, non abbiamo lavoro e sinceramente non possiamo garantire che sarà facile trovare lavoro in quel periodo. Non sappiamo se sarà tutto aperto entro allora e se avranno bisogno di molto personale. 

Buongiorno,cerco un lavoro a Londra,e una casa che sia arredata.Grazie

Non troviamo nemmeno case, non siamo un’agenzia

vorrei venire a lavorare a Londra, ma capisco che questo non è il periodo migliore per cercare lavoro e avrei bisogno di consigli su dove poter trovare dei tirocini retribuiti in musei, gallerie d’arte, biblioteche.

Si, non è il momento migliore con tanti musei che nemmeno sanno se riusciranno a riaprire, visto che non hanno soldi dallo stato, senza gli incassi dei biglietti hanno grossi problemi finanziari. I grandi musei se la caveranno bene ma è spesso difficile trovare tirocinio non pagato presso di loro in condizioni normali, tirocinio pagato è quasi impossibile. Ci sono alcuni dei grossi musei che hanno lunghe file di attesa per fare lavoro non pagato. Questo quando ancora non esisteva il coronavirus. È un settore difficile per cominciare, un modo è fare volontariato per arricchire il CV mentre si fa altro lavoro e puntare magari sulle gallerie d’arte private che assumono più regolarmente. In ogni caso non si tratta di una cosa veloce, il volontario non garantisce mai lavoro pagato ma può permettere di fare conoscenze. Tutto questo valeva in passato, quando i musei e gallerie riapriranno non sappiamo come sarà la situazione e quante persone avranno perso il lavoro.  

A me e alla mia ragazza serve un lavoro serio da metà giugno, ristoranti e bar andrebbero bene abbiamo maturato esperienza in Italia. 

Anche in questo caso non possiamo fare nulla anche non sapendo come sará la situazione a metà giugno. 

Generalmente fino a quando la situazione si risolve sconsigliamo di partire, non solo non sappiamo come sarà la situazione del coronavirus, se ci saranno i 14 giorni di quarantena e come sarà la situazione del lavoro. I dati che arrivano ora non sono esattamente confortanti con circa 6 milioni di disoccupati (9% della popolazione) secondo previsioni della Bank of England. 

Chi ha i soldi per mantenersi e vuole fare un’esperienza breve può tentare ma ci rivolgiamo ai tanti che vogliono fare un trasferimento definitivo senza avere un’offerta di lavoro e buoni risparmi. Partire ora potrebbe essere rischioso. 

I commenti sono aperti qui sotto ma vi preghiamo di evitare commenti superficiali che incoraggiano a partire. Se volete consigliare qualcosa di costruttivo fatelo pure ma non invitate tutti a rischiare, non conoscendo la situazione di queste persone. Tanti italiani ultimamente sono rimasti in UK senza lavoro e soldi, non incoraggiamo altri a finire nella stessa situazione.  

Puoi anche tu fare domande sul lavoro usando il modulo qui sotto

rapporto

Scritto da admin

Autore per pagine generiche e di informazione

$ s Commenti

lascia un commento
  1. Scusate ma partire ora mi sembra da fessi, stimano dai 6 ai 9 milioni di disoccupati e anche un terzo di aziende in bancarotta, che vengono a fare?

  2. @Gianni Esatto!

    Sull’articolo: io ormai sono a livello shock non solo per la stupidità della gente che vuole ancora partire ma che pure non sa l’inglese.

    Se non avete un inglese buono o fluente, dovete stare a casa.

  3. Si deve rimanere positivi, con tutte queste notizie drammatiche non si combina nulla. Sorridete e mantenete un atteggiamento positivo e otterrete tutto ciò che sperate a Londra

    • Basta notizie pessimiste, se volete partire per Londra non ascoltate nessuno e partite, impegnatevi e non avrete problemi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

“Non partite con l’idea che qui troverete la fortuna”

castello di cilgerran

Il castello di Cilgerran in Galles; cosa puoi vedere