Arnica, a cosa serve questa pianta e come usarla

Ci sono oltre 30 tipi diversi di arnica, tutti sono piante perenni e da tempi immemori vengono usate per i dolori muscolari e articolari. La specie più comune si chiama arnica montana dalla fine della primavera alla fine dell’estate, produce steli fioriti alti fino a 60 m di altezza, e ognuno termina in un singolo fiore dorato, simile ad una margherita.

L’arnica montana chiamata anche arnica europea  è originaria della penisola iberica settentrionale fino alla Scandinavia, il suo habitat naturale sono i prati selvatici generalmente a bassa altitudine. L’arnica montana sta diventando rara, a causa dell’eccessiva raccolta e dell’agricoltura, e si trobvano sempre meno piante selvatiche. Di conseguenza, la varietà americana Arnica chamissonis è talvolta usata al suo posto nel trattamento a base di erbe.

 

I fiori sono le parti usate per fare pomate e altri prodotti contro i dolori articolari.  I fiori di arnica hanno importanti proprietà antinfiammatorie e sono anche analgesici. Vengono applicati localmente sotto forma di oli, unguenti e pomate su lividi, distorsioni e stiramenti per favorire la guarigione e ridurre il disagio di dolore e gonfiore. Gli effetti analgesici dell’arnica rendono anche questo un rimedio locali adatto per il trattamento di muscoli doloranti e doloranti e problemi reumatici articolari e anche utili in casi di dolori causati da artrosi.

Rispondi