giornata della lingua inglese

Ascolta Liverpool Street, il nuovo brano di Andrea Cannas, cantautore italiano a Londra

Avevamo già segnalato il cantautore Andrea Cannas che dalla Sardegna si è trasferito a Londra nel 2014. Infatti, avevamo introdotto un suo brano qualche mese fa, ‘Pensiero Dove Sei’, che durante la pandemia cercava di  comunicare un messaggio di fantasia, positivo, ma anche un forte invito al dubbio ed al sogno. Se vi era piaciuto, non temete, Andrea ne ha creato un altro. 

Il single si chiama Liverpool Street e continua la collaborazione con Adrian Zagoritis un musicista e produttore britannico.

Liverpool Street è invece, e non poteva essere diversamente, una lirica intimista dai sapori rock, blues e racconta la Londra del lockdown. Una cronaca quasi storica di vita, solitudine e di morte. Nella prima strofa vi è un riferimento alla Brexit ed al punto di rottura nei negoziati fra la UE (Francia) ed UK sul nodo sulla pesca sui mari.

Scritta nell’Aprile 2020, il testo è un susseguirsi di immagini ed emozioni legate al tempo ed al luogo attorno. Un fantascientifico deserto di grattacieli vuoti di una Londra, quasi aliena e di certo mortale. Spicca nella canzone il duetto fra la voce rauca e bassa e una bellissima chitarra elettrica.

Potete sentirla su YouTube, potete anche trovare il pezzo presso tutte le piattaforme e store digitali. Produzione affidata alla stessa label Pensiero Ltd.

Andrea Cannas sta ora lavorando per finire un album che uscirà alla fine del 2021 o inizio 2022.  Intanto ascoltate  Liverpool Street qui sotto, ne vale proprio la pena.

 

Liverpool Street  – testo

A volte il mare annaspa acqua dolce.

Pescatori al tramonto, 

navigano una ferita, ritiran le lancie

tra l’Inghilterra e la Francia.

 

Stasera anche l’aria sembra capire.

Ed i treni non partono, 

i minuti non passano, 

resteremo sulla luna della Liverpool Street.

 

Ma in fondo in fondo è un nodo alla gola, 

che rosseggiando il vino non consola.

Dalla terra le torri sono porte al cielo, 

forme irreali tra il grigio ed il rosso

degli scudi e dei draghi.

 

I fantasmi di Shoreditch ascoltano i pensieri,

li colora l’alba verso la resa, 

li soffian lontano per mani amiche, 

tra la penna e il cielo, la tua lettera mai spedita, dalla Liverpool Street. 

 

Illumina lo specchio,

bianca una tunica ed un vecchio,

apre le mani, in alto, incensa un canto,

ruggisce la moschea, slega le ali, scioglie ogni dea.

Rispondi

Torna su