Barbican a Londra, ma non quello che pensate!

barbican a londra

Tabella dei Contenuti

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Quando si pensa al Barbican di Londra si pensa subito al centro culturale che si trova a Moorgate e il quartiere residenziale, l’unico nella City of London.

La parola barbican deriva dal latino Barbecana che si riferiva a un avamposto o porta fortificata, come una difesa esterna di una città o di un castello o qualsiasi torre situata sopra una porta o un ponte che era usata per scopi di difesa.

Ma c’era un altro Barbican un tempo, quello originale. Fu distrutto quasi tutto nel Grande Incendio del 1666 ricostruito in parte e distrutto completamente nel Blitz durante la seconda guerra mondiale. Il che è un vero peccato visto che molte vie ed edifici storici andarono in polvere.

Il Barbican era il forte principale della Londra romana  costruito tra il 90 e il 120 d.C. a sud-est  vicino a dove si trova ora il Museo di Londra e dove ancora di vedono pezzi delle mura romane.  Intorno al 200 d.C. furono costruite mura intorno alla città che incorporavano il vecchio forte, che divenne un grande ingresso noto come Cripplegate.

Ai tempi dei normanni il forte continuò a svolgere una funzione militare durante il regno di Edoardo I, ma Edoardo III la diede a Robert d’Ufford, I conte di Suffolk  che ne fece la sua dimora londinese. Nel 1500 passò a Charles Brandon, primo duca di Suffolk. Brandon sposò Catherine Willoughby, figlia di María de Salinas che era stata confidente e dama di compagnia di Caterina d’Aragona e dopo la sua morte l’edificio fu mantenuto dalla famiglia Willoughby. Il forte originale probabilmente non esisteva già più e in nuovo edificio fu chiamato Willoughby House. Intorno c’erano strade, botteghe e abitazioni. Nel medioevo si trovava anche il cimitero ebraico creato prima che gli ebrei furono espulsi dal paese nel 1200.

Era anche  la zona degli argentieri di Londra. John Milton il poeta abitava qui quando scrisse Paradise Lost. Ora invece ospita 2000 appartamenti e il centro culturale più grande d’Europa. 

[wp_rss_retriever url=”https://londranews.com/eventi/feed/” items=”3″ excerpt=”50″ read_more=”true” credits=”true” new_window=”true” thumbnail=”200″ cache=”12 hours”]

close

🕶 Rilassati!

Iscriviti per ricevere le nostre ultime notizie direttamente nella tua casella di posta.

Non ti invieremo mai spam né condivideremo il tuo indirizzo email.
Scopri di più nella nostra Informativa sulla privacy.

sunday market (3)
Incendi a Londra: ce ne sono stati tanti!
clinkprison
Visita The Clink Prison Museum a Londra
castello di arundel
Castello di Arundel , sembra un posto da fiabe
Putney Bridge
Cose che non sapete sul Putney Bridge
ststephen
La chiesa di St Stephen Walbrook, dove c'era un tempio romano
14909
Il fantasma di Berkeley Square
Twitterstorm #JUsticeforjodey (4)
Conoscete lo scrittore Thomas Hardy? Non sapete la storia del suo cuore
LondraNews (71)
Isabella Beeton - Autrice di Mrs Beeton's Book of Household Management
Untitled design - 2020-11-26T180911
Pollock's Toy Museum a Londra, per gli amanti dei giocattoli
marble arch
Marble Arch a Londra; storia e cose che non conosci

Commenta

Torna su