Forse non avete nemmeno sentito parlare di Berwick upon Tweed, eppure questa cittadina sul mare del Nord si merita una visita. Prima di tutto si trova in una zona molto bella e ricca di cose da visitare, potrebbe essere una base per esplorare questa regione con tante bellezze naturali e storia.

Inoltre è l’unica cittadina dell’Inghilterra completamente circondata da mura dell’epoca Tudor che possono ancora essere percorse completamente. Il giro delle mura è di quasi due chilometri offre anche ottime viste panoramiche della costa. Le mure furono costruite nel corso di secoli ma furono rafforzate ai tempi Tudor da architetti italiani.

Foto: © Copyright Walter Baxter and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Il nome Berwick upon Tweed tradisce il fatto che qui passa il fiume Tweed che segna il confine tra Scozia e Inghilterra. In effetti Berwick si trova sulla sponda nord del fiume e dovrebbe appartenere alla Scozia. E apparteneva alla Scozia in diverse occasioni ma 14 volte gli scozzesi hanno perso la cittadina in diverse battaglie e ora rimane in Inghilterra dal 1482.

Per un certo periodo la cittadina era autonoma e indipendente, non apparteneva alla Scozia e tantomeno all’Inghilterra. In certi documenti la regina Vittoria si firmò regina di Gran Bretagna, Irlanda,  Berwick upon Tweed e i domini oltremare. Nel 1800 fu dichiarata una guerra contro la Russia usando questa firma ma quando fu firmato il trattato di pace si dimenticarono di mettere Berwick e quindi tecnicamente Berwick fu in guerra con la Russia fino al 1966 quando le due “potenze” firmarono un armistizio.

In ogni caso rimane un posto di frontiera, molti di Berwick si definiscono scozzesi, la cittadina ha uno stemma scozzese e la squadra di calcio gioca per il campionato scozzese.

Non si hanno documenti dell’esistenza di Berwick prima dell’anno 1000, ma si sospetta che fosse conosciuto anche ai tempi dei Romani. Il nome proviene quasi sicuramente da Berevic che significava fattoria di avena. Allora a circa 30 chilometri a sud di Berwick si trovava Bamburgh che allora era la capitale  del regno anglosassone di Northumbria.

Vista l’importanza strategica e militare di questa città non meravigliatevi se una delle cose da visitare sono proprio le caserme. Questo furono progettate dal noto architetto (famoso solitamente per le chiese)
Nicholas Hawksmoor, intorno al 1720.  Furono le prime caserme costruite apposta come caserme in Gran Bretagna. Queste caserme ora ospitano tre musei che potete visitare. Non sono solo musei militari ma scoprirete anche arte e la storia di Berwick e la sua economia. Ricordatevi anche che questa è una zona di salmone.

berwick upon tweedNon perdetevi i ponti di Berwick, uno dei quali, in pietra, risale al 1600. Vedrete sicuramente anche il municipio, un edificio imponente che sembra una chiesa e che risale al 1700.

Foto: © Copyright Alexander P Kapp and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Una volta a Berwick upon Tweed potrete fare diverse passeggiate. Non manca la scelta di passeggiate panoramiche sulla costa ma potete anche girare per il centro della città che offre una buona scelta di negozi anche molto specializzati e artigianali. È stato descritto come il Covent Garden del nord d’Inghilterra.

Visita il lago Windermere al Lake District

Come arrivare a Berwick upon Tweed?

Si trova sulla linea ferroviaria da Londra ad Edimburgo ed è quindi facile da raggiungere. Assicuratevi soltanto che il treno che prendete si ferma a Berwick e non faccia semplicemente Newcastle e poi diretto ad Edimburgo.

Ovviamente non è una gita di un giorno da Londra, ma ci sono tante cose da vedere in questa zona che potrete fermarvi diversi giorni. E poi c’è sempre la Scozia…

Importante: la W di Berwick non si pronuncia