Boris Johnson ha forse deciso di eliminare i test COVID gratuiti

Mentre molti si aspettavano misure per cercare almeno di aiutare il sistema sanitario, Boris Johnson ha deciso di eliminare i test gratuiti di COVID. Non ha detto quando esattamente, ma spera di poterlo fare nelle prossime settimane, visto che ritiene che la situazione COVID stia migliorando grazie alla sua campagna vaccinale.

Il Sunday Times aveva riportato che l’annuncio, che potrebbe arrivare “entro poche settimane”, potrebbe anche vedere ridimensionato il sistema di test e traccia del NHS. The Sunday Times pubblica normalmente storie di questo tipo che risultano essere vere e quindi subito c’è stata opposizione alla notizia. Il governo ha cercato diverse volte di eliminare i test rapidi gratuiti, ma tutte le volte che lo stava per fare c’era stata un’impennata di casi e quindi ha dovuto archiviare la decisione.

Stamattina il ministro dell’Istruzione ha detto durante un chat show televisivo che non sapeva niente di piani di questo tipo, ma non ci sono state ancora smentite dall’ufficio del 10 Downing Street. Una delle tattiche di Boris Johnson sembra essere far uscire la notizia di una decisione, vedere le reazioni e poi decidere se proseguire, oppure no.

I test rapidi sono stati resi disponibili a tutti gratuitamente in Inghilterra, compresi quelli senza sintomi, da aprile scorso. Comprarli privatamente i costi sono in media intorno alle £9,99, ma la qualità varia molto, essendoci molte imprese private che si sono improvvisate a fare test.

Rispondi

Torna su