parchi di londra (28)

Boris Johnson non ha intenzione di andarsene

Dopo il disastro elettorale della settimana scorsa, aumenta il numero di deputati conservatori che vogliono rimpiazzare Boris Johnson. Secondo le regole del partito però non possono avere un altro voto di confidenza per 12 mesi dopo quello di qualche settimana fa quando Johnson è riuscito a spuntarla. Ovviamente ora molti deputati hanno paura di perdere la poltrona alle prossime elezioni e vogliono sbarazzarsi dell’imbarazzante Johnson. Si tratta sempre di questioni di poltrona, raramente di principio.

I deputati comunque sono in ribellione e stanno cercando un modo per buttare fuori Johnson, il quale però afferma di non essere preoccupato e di non avere intenzione di andarsene. Stamattina ha dichiarato:

Quello su cui ci concentriamo e quello che stiamo facendo è andare avanti con tutte le cose che stiamo facendo per aiutare le persone con il costo della vita a breve termine, utilizzando la potenza fiscale che abbiamo, con £ 1.200 per otto milioni di famiglie più vulnerabili, £ 400 per aiutare tutti, £ 300 per i pensionati, tagliando le tasse comunali – tutte cose che stiamo facendo in contanti per aiutare le persone a superare l’attuale picco inflazionistico dei costi, in particolare dell’energia.

Ma anche portare avanti l’agenda del nostro piano per un’economia più forte, riformando il nostro lato dell’offerta di energia, trasporti, alloggi, tutte le cose che contano per le persone. E poi l’agenda del governo generale, il livellamento del paese e la realizzazione del nostro programma.”

Rispondi