Boyne Valley in Irlanda

Boyne Valley in Irlanda, incredibile terra di monumenti neolitici

La Boyne Valley è stata una popolare destinazione turistica per molti anni, e con buone ragioni. Con numerosi siti di importanza storica e archeologica, è un ottimo posto per saperne di più sulla storia irlandese.

La Boyne Valley è stata abitata per migliaia di anni ed è una delle regioni archeologiche più importanti d’Irlanda. È una zona ricca di leggende e folklore, con alcuni dei miti più famosi incentrati su questa valle.

Offre ai visitatori una grande opportunità di esplorare la storia dell’Irlanda mentre si gode il suo splendido scenario.

Appena a nord di Dublino potrete vedere i famosi monumenti neolitici della Boyne Valley nella co. contea di Meath in Irlanda e diversi siti storici. In irlandese questi monumenti si chiamano Brú na Bóinne e si trovano prevalentemente lungo  le rive del fiume Boyne, una ricca valle fluviale ovviamente abitata da millenni da antiche civiltà. Si tratta di un luogo magico culla della civiltà irlandese. 

Il monumento principale si chiama Newgrange e si pensa sia abbia oltre 5000 anni. Il monumento include un tunnel molto stretto che finisce in una stanza a forma di croce, che era probabilmente una tomba di qualcuno molto importante.

I siti storici della Boyne Valley

Alcuni di questi monumenti storici sono famosi a livello internazionale come la collina di Tara e attraggono turisti stranieri. Altri invece sono molto meno famosi, ma ugualmente interessanti e misteriosi.

Per esempio. i Loughcrew Cairns, che sono un vasto gruppo di tumuli sepolcrali che si trovano nel nord ovest della contea, vicino a Kells, vedono pochi turisti. Anche se sono interessanti e misteriosi situati in un bel paesaggio di colline verdi.

La contea di Meath, dove si trovano i monumenti è anche celebrata come la contea reale, da cui i re d’Irlanda regnarono dalla loro sede rituale sulla collina di Tara. Era la valle del Boyne dove San Patrizio predicò per la prima volta la fede cristiana in Irlanda.

Ispirati da San Patrizio, aprirono diversi luoghi monastici come Kells, famoso per le croci e i manuscritti illuminati. Non mancano nemmeno le tipiche torri rotonde irlandesi. 

valle di Boyne in Irlanda
Il sito di Knowth

Mentre Knowth, il sito gemello di Newgrange, ha la più grande concentrazione di arte megalitica nell’Europa occidentale sotto forma di cerchi decorativi, spirali e altri disegni scolpiti in enormi massi e scolpiti in rilievo.

La battaglia del Boyne

La Boyne Valley in Irlanda è anche famosa nella storia irlandese per la battaglia di Boyle tra le forze di Guglielmo d’Orange e Giacomo II nel luglio 1690, vicino a Drogheda. Questo conflitto di 300 anni fa continua ad avere un impatto sugli eventi attuali nell’Irlanda moderna. Particolarmente nell’Irlanda del Nord, dove viene celebrato dall’Orange Order e i suoi coraggiosi cavalieri ogni 12 luglio. Potete anche vissitare il sito della battaglia di Boyne. 

Fu anche l’ultima volta che due re incoronati di Inghilterra, Scozia e Irlanda si affrontarono su un campo di battaglia. Era una battaglia importante anche per la storia europea, infatti non era solo una scena da Trono di Spade per il trono britannico. Ma anche e soprattutto una battaglia per decidere il futuro del dominio francese in Europa.

Il castello di Trim, reso particolarmente famoso dal film Braveheart

La Boyne Valley ha anche un paio di castelli da visitare (Talbot e Trim), una cattedrale e le rovine di un’abbazia storica. Al castello di Trim era stato filmato parte di Braveheart con Mel Gibson. Questo castello normanno del 1100 è ben conservato e ha la struttura tipica dei castelli medievali.

Mentre il castello di Talbot fu acquistato da Jonathan Swift (l’autore di I Viaggi di Gulliver) e trasformato in una scuola. Uno degli alunni fu il futuro Duca di Wellington.

Come arrivare alla Boyne Valley in Irlanda?

Si trova molto vicino a Dublino e potete arrivarci con un viaggio di circa un’ora in autobus. La Boyne Valley si trova nel nord-est dell’Irlanda, a soli 20 minuti a nord dell’aeroporto internazionale di Dublino o 1 ora e mezza a sud dell’aeroporto internazionale di Belfast. Anche se l’area di interesse non è molto ampia, se volete esplorarla bene dovrete starci almeno tre giorni.

Meglio se avete un auto, non tutti i punti di interesse sono raggiungibili con gli autobus.

In estate in questa zona si tengono diversi festival estivi di musica e arti, il maggiore è il  Drogheda Arts Festival, potete combinare una visita in questa valle con un’esperienza al festival. 

close

🕶 Rilassati!

Iscriviti per ricevere le nostre ultime notizie direttamente nella tua casella di posta.

Non ti invieremo mai spam né condivideremo il tuo indirizzo email.
Scopri di più nella nostra Informativa sulla privacy.

Commenta