borough a londra

Breve storia del quartiere di Borough

Storicamente, il Borough fa parte di Southwark da quando esiste la stessa Londra e il ponte sul Tamigi. Bisogna capire la storia di Londra, se si vuole capire il quartiere di Borough. Incredibilmente fino a poco più di 20 anni fa Borough non era incluso negli itinerari turistici. 

Borough si trova a sud del Tamigi nel borough londinese di Southwark, tra i ponti di Southwark e London Bridge. Anche se ora tanti visitano la parte lungo il Tamigi, in centro vero di Borough si trova più a sud dove si trova la stazione della metropolitana sulla Northern Line

Le strade per il centro di Londra convergevano in quella che oggi è Borough High Street, che incanalava il traffico attraverso il London Bridge e verso la City di Londra, che dai tempi dei Romani era il cuore della città.

Borough è sempre stato un quartiere cosmopolita e molte delle persone che vivevano o alloggiavano nel quartiere essenzialmente stavano andando, prima o poi, da qualche altra parte. Per questo motivo era anche in tempi medievali pieni di locande, alcune rimangono anche ora.

I viaggiatori che arrivavano in tarda serata spesso non avevano altra scelta che trovare un alloggio a Londra.

Molte carrozze erano troppo larghe per il congestionato London Bridge, quindi è stata incoraggiata la pratica di terminare le carrozze in queste locande.

parchi di londra 2022 03 19t163055.564
Il mercato di Borough

L’immigrazione a Borough

A Borough si fermarono molti immigrati che furono importanti per la zona e tutta la Gran Bretagna. 

Gli immigrati dai Paesi Bassi introdussero la birra in Inghilterra. La birra olandese conteneva luppolo e gradualmente sostituì le tradizionali birre inglesi che non l’avevano. Grandi quantità di luppolo venivano coltivate nel Kent. La birra è diventata come sappiamo una bevanda importante e il luppolo ha creato un’altra economia per certe parti del paese, ma tutto iniziò a Borough.

Particolarmente importanti erano la produzione di cappelli, il commercio della pelle e la lavorazione dei metalli, ma anche le industrie di approvvigionamento e lavorazione del vetro fornivano molto impiego.

Bermondsey, una parte di Londra, divenne un miscuglio nocivo, inquinato e sovraffollato di terribili abitazioni della classe operaia e industria nel periodo vittoriano. Gran parte di questa industria era alimentare.

Le materie prime arrivavano principalmente ai moli lungo il fiume e venivano distribuite dai magazzini che erano una caratteristica del distretto.

Quando si verificarono grossi cambiamenti nella natura dell’economia britannica e anche nelle dimensioni delle navi e nel modo in cui operava l’industria marittima, i moli e i magazzini del porto di Londra divennero obsoleti e le industrie associate diminuirono. Quindi Borough ne risentì moltissimo. 

Negli anni ’80, le parti settentrionali di Southwark erano diventate il ventre inferiore di Londra con l’abbandono e il declino e il degrado dei centri urbani, il tutto a un tiro di schioppo dai templi dorati di mammona nella City.

Nell’ultimo decennio circa, il distretto ha subito una trasformazione. Ha avuto inizio nel 2000 con l’apertura della Tate Modern, che si trova vicino a Bankside. da allora, gli sviluppi come la ricostruzione del Globe Theatre di Shakespeare e l’apertura del Millennium Bridge. Intorno si è sviluppata una zona turistica di posti dove mangiare, negozi e piccoli musei.

Tra gli edifici da ricordare abbiamo il primo ospitale di St Thomas’s che fu fondato nel 1200 e nel 1800 fu spostato di fronte alle Case del Parlamento. C’era anche la prigione dei debitori di Marshalsea dove stette anche Charles Dickens da piccolo con tutta la famiglia. La prigione appare nel libro La Piccola Dorrit. Qui si trova anche la cattedrale di Southwark.

Non possiamo trascurare il mercato di Borough, recentemente rifatto e diventato una meta turistica e come si nota appena si arriva a Borough, il quartiere si trova letteralmente sotto l’ombra dello Shard. 

(Visited 2 times, 1 visits today)

Rispondi

Torna su