Brutte notizie per gli italiani che ancora vogliono un lavoro a Londra

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Continuano ad arrivarci messaggi da persone che vogliono venire a Londra a trovare lavoro appena possono viaggiare. Molti non si rendono conto che non basta aspettare quando l’Italia riapre per partire, anche il Regno Unito ha un lockdown e un forte aumento della disoccupazione. Queste cose che si devono tenere in considerazione prima di partire. 

Il coronavirus ha fermato tutto o quasi con le previsioni che si aspettano oltre 4 milioni di disoccupati nei prossimi mesi. Ci sono catene che sono fallite e altre che stanno per fallire (Oasis, Debenhmas e Warehouse).

Le linee aeree sono nei guai grossi e si dice che un terzo dei ristoranti esistenti ora non potrà riaprire. Di conseguenza quasi tutti i settori ne risentono in qualche modo, tranne i supermercati e le consegne a domicilio. Ma con quattro milioni di disoccupati qualsiasi lavoro è difficile da trovare. 

Le previsioni della OBR (Office for Budge Responsibility) affermano che la crisi dovrebbe solo durare fino a dicembre/gennaio e poi dovrebbe cominciare la ripresa. Si tratta però di previsioni e tutto dipende da quando finisce la crisi.

Ma a complicare le cose abbiamo anche la fine del periodo di transizione con la UE il 31 dicembre. Boris Johnson ha ripetuto diverse volte che non intendete chiedere un’estensione dopo questa data. Ciò significa non solo avere i problemi legati alla uscita dal mercato unico e unione doganale ma soprattutto il fatto che dal 1 gennaio tutti gli italiani che intendono venire a lavorare in UK dovranno chiedere un permesso di lavoro con il nuovo severo sistema a punti.

Purtroppo, nessuno dei tanti italiani che ci ha scritto potrebbero averlo, essendo tutti neo-laureati senza esperienza alla ricerca di una carriera o persone che intendono lavorare nella ristorazione e affini e quasi tutti con scarso inglese. Come sappiamo queste categorie non hanno nessuna probabilità di avere un permesso di lavoro con il nuovo sistema. 

Ciò non significa che dovrete abbandonare tutti i sogni, possono ancora succedere cose che migliorano la situazione, la crisi coronavirus potrebbe finire presto, potrebbero trovare un vaccino o Johnson potrebbe chiedere un’estensione di un anno e quindi gli italiani potrebbero venire a cercare lavoro senza chiedere permesso anche nel 2021. 

Ma non sapendo come si metteranno le cose nei prossimi mesi, sembra inutile fare tanti piani e soprattutto sconsigliamo di partire immediatamente appena riprendono i voli, senza informarsi come sarà la situazione nel Regno Unito. 

 

Newsletter

738850_goth-girl-cowering-in-corner
Tour britannico ed europeo di The Cure nel 2022
raffaello
Nel 2022 un'importante mostra su Raffaello alla National Gallery
Untitled design
Insegnare e porre, quando l'inglese deriva dal latino
Brown Professional Quote Fashion Designer Newsroom Instagram Post (Twitter Post)
Giuseppe, un pensionato italiano, è contento di vivere in Inghilterra
arco di wellington
Arco di Wellington ad Hyde Park Corner - cose che non sai
ponte di waterloo
Il ponte di Waterloo a Londra
Untitled design (2)
Sister Ray, importante negozio di dischi di Soho
Untitled design (1)
Londra, domani si vola con la tempesta Barra
Untitled design
Londra, i britannici non si fidano più dei politici
spencer house
Spencer House a Londra, la casa di famiglia di Diana
I più venduti
OffertaBestseller No. 1 Brexit. Tra diritto e politica
Bestseller No. 2 Brexit - The Uncivil War (Dvd) ( DVD)
Bestseller No. 3 BREXIT

Ultimo aggiornamento 2021-12-06 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Lascia un commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: