Cabine telefoniche rosse nel Regno Unito, sai distinguerle?

cabine telefoniche rosse

Le cabine telefoniche rosse, un simbolo del Regno Unito, ma ne rimangono poche. Non tutti sanno che ci sono diversi tipi, alcuni comuni, altri molto rari. Non tutti sanno distinguerle e qui vi spieghiamo come fare.

Tutte le cabine telefoniche rosse hanno un nome che comincia per K che sta per kiosk (chioscho). 

 

La cabina telefonica K1

Cabina telefonica K1 By Stavros1 (Self-made image) [CC-BY-3.0], via Wikimedia Commons

La prima cabina telefonica della serie risale al 1920 ed era quasi tutta in cemento, ne rimangono pochissime ora. A Hull vicino al mercato se ne trova una ancora in uso.

La cabina telefonica K2 

Cabina telefonica K2 a Peckham © Copyright David Anstiss and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Nel 1924 fu indetto un concorso per il design di un nuovo tipo di cabina telefonica, chiamata K2. Il concorso fu vinto da Sir Giles Gilbert Scott, noto architetto (Battersea Power Station, Bankside Power Station che ora ospita la Tate Modern giusto per nominarne un paio). Il prototipo in legno della sua cabina si trova ancora all’ingresso a sinistra della Royal Academy.  

Scott propose di dipingere la cabina in un colore grigio argentato ma fu deciso di dipingerla di rosso per renderla visibile.  La cabina rossa è diventata un simbolo iconico della Gran Bretagna, ma quando uscì fu molto criticata, essendo per molti un po’ troppo visibile.

La cabina telefonica K3

Cabina telefonica K3 in Scozia di Snaik [CC-BY-SA-2.0], via Wikimedia Commons

La K3 uscì nel 1929, sempre costruita da Sir Giles Gilbert Scott. Era parte in cemento quindi più economica della K2. Invece di essere tutta rossa era color crema con le sbarre colorate di rosso. Ne rimangono poche ormai, a Londra ne potete vedere una allo Zoo.

Cabina telefonica K4

Cabina telefonica  K4 By Metrognome2 (Own work) [Public domain], via Wikimedia Commons

La K4 aveva una macchina che vendeva francobolli incorporata, ne furono costruite solo qualche decina. La K5 invece era la versione prefabbricata in compensato usata per fiere e altri eventi temporanei.

Cabina telefonica K6

Cabina telefonica K6 Foto di Mick Knapton (Own work) [CC-BY-SA-3.0], via Wikimedia Commons

Ma è la K6 quella che viene messa ovunque, anche nella parti più remote del paese. La K6 fu costruita nel 1936 e continuò imperterrita per oltre 40 anni.

Cabina telefonica K8

Cabina telefonica K8 © Copyright Oxyman and licensed for reuse under this Creative Commons Licence. Nel 1959 l’architetto Neville Conder fu commissionato a creare il modello K7 che non fu mai prodotto. Nel 1968 uscì la K8 creata da Bruce Martin.

La K8 durò poco, infatti i vetri grandi per aumentare la visibilità furono anche presi di mira dai vandali. Ne esistono ancora una decina in tutto il Regno Unito. Il colore rosso era leggermente diverso dalle altre cabine, infatti fino ad allora le cabine erano in ‘Cherry Red’ dalla K8 il rosso ufficiale divenne ‘Poppy Red’.

Nel 1982 British Telecom o BT fu privatizzata, le nuove cabine non furono più rosse e guardavano più al lato pratico che a mantenere le tradizioni. La nuova serie si chiamava KX100.

Ora se vedete una cabina telefonica rossa, potete dire di che modello si tratta e potete impressionare gli amici. Facile, no?

Se volete saperne di più esiste questo sito dedicato tutto alle cabine telefoniche. Adattato da un vecchio post di LondraNews.

Leggi anche:

Scopri la Scozia: 5 grandi glen scozzesi(Si apre in una nuova scheda del browser)

 

rapporto

Scritto da Daniela Mizzi

Nel Regno Unito dal 1991, grande viaggiatrice e amante dell'avventura. Lavorato in diversi settori dall'amministrazione al settore pubblicitario.

Un potenziale disastro sulla testa di Londra

Village Underground trasformato in un Cycle Park