Parco Nazionale Cairngorms in Scozia; una delle parti più selvagge in Europa

Parco Nazionale Cairngorms

Il Parco Nazionale Cairngorms  ha un paesaggio misto che varia da prati coperti di erica a montagne tra le più alte del Regno Unito. La zona ha un clima sub-artico e quindi troverete quella che si può definire tundra alpina.

Inutile dire che il paesaggio qui è a dir poco spettacolare e include un largo altopiano. Come in molte parti della Scozia quello che stupisce sempre sono i colori del paesaggio, della flora e del cielo.

Il punto centrale del Parco Nazionale Cairngorms e anche quello meglio collegato è Aviemore, una cittadina abbastanza bruttina che però si trova vicino a posti bellissimi e anche villaggi carini come quello di Boat Garten.

È ben servita da autobus inclusi quelli della National Express e potete anche arrivarci da Londra (anche se vista la lunghezza del viaggio è sconsigliato farlo tutto in una volta sola!). Aviemore è anche un posto dove potete sciare, le piste non saranno come quelle delle Alpi, ma potete sciare.

Da Aviemore potete anche fare passeggiate a piedi anche se non siete auto-muniti. Per esempio potete camminare fino a Craigellachie  o andare al Loch Morlich.  All’interno del parco si trova anche le Dalwhinnie Distillery che potete visitare.

Cosa trovate al Parco Nazionale Cairngorms?

Il parco copre una superficie di oltre 4500 km quadrati, è diventato parco nazionale solo nel 2003 ed è stato esteso due volte da allora.

All’interno del parco trovate anche Highland Wildlife Park una specie di safari park con animali da climi nordici come alci e orsi polari.

Una delle attrazioni turistiche maggiori anche per chi non ama camminare troppo è senza dubbio la funicolare costruita nel 2001.

Ci sono comunque diverse passeggiate da fare al Cairngorms National Park per salire sulle montagne, alcune sono semplici e brevi altre, come quella che vi porta al Ben Macdui, richiede almeno 10 ore di cammino.

È da tenere presente che il tempo metereologico cambia molto velocemente da queste parti e anche d’estate possono arrivare nebbie fitte improvvise.

Il Parco Nazionale Cairngorms è una regione meravigliosamente incontaminata, che ospita 55 Munro. Un munro è una montagna che supera i 3000 piedi di altezza. Il nome viene da Sir Hugh T Munro che li ha catalogati tutti alla fine dell’Ottocento. 

Nel parco nazionale di Cairngorms si trovano quattro delle cinque vette più alte della Gran Bretagna.  Sono un posto per vacanze un po’ ‘avventurose’ per chi ama camminare e stare in mezzo alla natura. 

Una famiglia famosa viene anche qui sempre in vacanza, si tratta della famiglia reale. Fu la regina Vittoria ad innamorarsi della zona in particolare del Royal Deeside che si trova a 60 km da Aberdeen. Qui decide di comprare terre e farsi costruire una casa, il famoso castello di Balmoral.  Da allora la famiglia reale viene qui per le vacanze oltre al castello hanno un giardino e vaste terre. La sala da ballo è l’unica parte del castello aperta al pubblico, qui vengono normalmente organizzati due balli all’anno dai tempi della regina Vittoria. 

Le camminate sono favolose ma non da prendere alla leggera

Le camminate magnifiche sono il punto forte del parco nazionale di Cairngorms. Ce ne sono di tre tipi quelle di basso livello, medio livello e quelle di alto livello.   Le camminate basse e facili sono relativamente poche ma esiste un sostanziale network di sentieri, tenete presente che anche le camminate facile non hanno spesso un sentiero chiaro e occorre sempre portare una bussola.

Anche per quelle di medio livello occorre organizzazione, tra per qualche percorso noto e ben frequentato molte non hanno nessun sentiero o percorso. Avrete spesso anche l’erica fino al ginocchio e il terreno non è sempre facile anche quando splende il sole.  Con la pioggia e il vento forte, cose non certo rare da queste parti, i percorsi diventano facilmente infernali se non ci siete abituati. 

Per certi versi sono più facili i sentieri a maggiore altitudine in q uanto non hanno la vegetazione che può veramente rendere difficile il cammino.  Non bisogna pensare che gli altopiani siano facile, quello di Braeriach si trova a 3/4 ore di cammino da un rifugio e ha tra i tempi meteo peggiori d’Europa. Venti fino a 100 km orari sono abbastanza comuni e può nevicare anche d’estate.  Prendete queste montagne seriamente, sono potenzialmente molto pericolose anche se, rispetto alle Alpi, molto più basse.

Quando andare al Parco Nazionale Cairngorms?

In marzo-aprile trovate ancora l’inverno ma dopo Pasqua potete contemplare alcune camminate di basso livello se ben equipaggiati. Questi percorsi sono anche belli in autunno quando le foglie sono tutte di colori diversi. Bellissime anche d’inverno con la neve, ma non per tutti. 

Maggio e giugno sono buoni per tutte le camminate mentre luglio e agosto tendono un po’ all’umido e troverete la peste delle Highlands scozzesi. Sono i  cosiddetti midges ovvero i moscerini che pungono e vi garantisco sono molto cattivi.

Questi paesaggi sono l’eredità dell’ultima era glaciale, quando i ghiacciai hanno scavato profonde vallate nella roccia granitica. A quei tempi questa zona era coperta da milioni di pini silvestri, la famosa Caledonian Forest, ora rimasta sono in piccoli pezzi e dove ancora si rifugiano galli cedroni, gatti selvatici scozzesi, scoiattoli rossi e altri animali rari. 

Le condizioni degli altopiani significano che nessun essere umano ci ha mai veramente abitato. Le zone meno alte sono state usate da secoli per l’allevamento di pecore e la caccia di cervi. 

Se cercate un posto dove dormire questo sito ha una vasta scelta di alloggi temporanei, potete prendere autobus per girare il perimetro del parco, se volete visitare la parte centrale dovrete quasi sempre andarci a piedi.

Leggi anche: Kendal in Cumbria; forte romano nel Lake District(Si apre in una nuova scheda del browser)


Booking.com

rapporto

Scritto da Laura S Ambir

A Londra dal 1984, ha lavorato in diversi settori dal marketing al recruitment. Ha anche esperienza del settore sanitario e social care. Coinvolta in commissioni e dibattiti del parlamento britannico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Osterley Park e House, un assaggio di campagna a Londra

teatri a londra phantom of the opera

The Phantom of the Opera non ritorna a teatro a Londra