Cambio vita: scappo e vado Londra
Cambio vita: scappo e vado Londra

Se ne parla un sacco giovani cervelli in fuga, giovani che partono in cerca di lavoro e tra le mete preferite c’è ovviamente Londra. Magari solo per un po’ magari per un periodo più lungo.. che continua ad allungarsi.

Io sono arrivata a Londra a fine gennaio di quest’anno, ero in mobilità nessun colloquio in Italia.. stufa di stare a casa mi sono decisa e sono partita senza troppe aspettative, volevo un cambiamento. Ed è stato un bene.. conoscevo Londra, sono venuta più di una volta come turista e non avrei mai pensato di trovarmi bene e di restarci e  invece è andata così. Se non avete troppe aspettative o non troppo alte è meno facile rimanerci male e tornare a casa con la code tra le gambe e un consiglio armatevi di spirito di adattamento e pazienza.. all’inizio ne servirà un po’.

La prima cosa da fare è inforealing broadwaymarsi un po’ non partire allo sbaraglio. Prenotate un ostello, un b&B economico per le prime due settimane, non è facile trovare una stanza economica e pulita, poi dipende sempre da cosa cercate, cosa volete e quanto siete disposti ad adattarvi.

Io ho soggiornato per un po’ in un ostello in zona 3,  west London, Ealing Brodway,  Nile Lodge – Capitanio Sister’s Hostel, 1 Queen’s walk, W51Tj, non troverete un sito vero e proprio di questo ostello qui ne trovate la storia e il num di telefono per chiedere informazioni e come prenotare.

Foto: © Copyright Stacey Harris and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Mi sono trovata bene, partendo da sola mi è stato di grande aiuto, è un’ ostello gestito da suore indiane, ma che parlano anche italiano e due suore sono venete. Troverete molte ragazze italiane, io ne ho trovate di gentili e carine, mi hanno aiutato spiegandomi cosa dovevo fare per avere il NiN o iscrivermi alla surgery. Ovvio per chi viene qui per imparare inglese non è il massimo perchè si finisce a parlare molto più italiano che inglese, ma se lo usate come punto di partenza intanto che cercate una stanza direi che è un posto pulito, a 10 min dalla metropolitana, (central line in 20 min siete a Oxford Circus) 120 sterline a settimana in camera condivisa, ma compresa colazione e cena  (la cuoca è italiana .. e la cena è una “signora cena” primo, secondo, contorno, dolce o frutta.) Ovvio ci sono delle regole da rispettare, che a lungo andare possono diventare troppo restrittive,sono pur sempre suore, ma per l’inizio è un posto “sicuro” , le sister spesso aiutano a trovar lavoro, molto spesso come babysitter, ma è pur sempre un inizio, unica cosa accettano solo ragazze.

Per quanto riguarda il lavoro.. non sarà più come “dieci anni fa” questo è quello che si sente dire.. io non so come era dieci anni fa ma se uno ha voglia di fare, di possibilità c’è n’è. All’inizio bisogna darsi da fare portare in giro cv  (scritto come gli inglesi lo richiedono) per bar, ristoranti e negozi e accontentarsi all’inizio, vi sarà utile a pagare le bollette a prendere confidenza con la lingua, magari a incastrare un corso d’inglese, poi quando vi sarete ambientati potrete iniziare a cercare qualcosa di meglio in base alle vostre aspirazioni. Consiglio è più facile trovare in ristoranti italiani perchè non ci sono problemi di lingua.. ma è meglio trovare posti in cui ci sono anche stranieri..così per lo meno sarete costretti a parlare un po’ inglese, anche perchè di italiani ne troverete comunque e dovunque.

Io ora sto lavorando per il Grange White Hall hotel.. e devo dire grazie ad un annuncio trovato qui su the londonlink.net, quindi il mio periodo qui si allunga senza una data ben precisa di ritorno.

Io vi dico partire fa bene, è un esperienza nel bene e nel male. E di ragazze passate dall’ ostello restate per due settimane, un mese e poi tornate a casa ne ho viste. Ma dipende anche cosa uno vuole da Londra, cosa cerca, ripeto meglio avere un’ idea su cosa si vuole fare una volta qui, ma non pensare che Londra sia il paradiso terrestre che aspetta solo voi.. no non è così.. ma  vi insegnerà a cavarvela, a farvi capire anche quando non sapete l’inglese perfettamente, conoscerete tante persone. Londra è una grande città, troverete cultura, teatro, divertimenti.. c’è n’è per tutti i gusti.. il clima è quello che è … ma direi che da quando sono qui non è neppure troppo grigio. Io vi dico provate.. se non provate, non saprete mai com’è!

admin

Autore per pagine generiche e di informazione

1 commento

  1. vale anche la pena dal punto di vista economico, in Italia un cameriere prende se fortunato 800 euri al mese. A londra anche oltre 4000 sterline al mese con le mance. Ho visto annunci per insegnanti di italiano che pagavano 120 sterline l’ora. Con 40 ore alla settimana sono 4800 sterline alla settimana 19200 sterline al mese!

Commenta