brexitAncora non hanno chiarito se gli europei potranno rimanere o no e tanto meno se potranno mantenere gli stessi diritti. Qua non si tratta di chiacchere, ma di proposte che sono venute da chi è candidato a diventare primo ministro.

Theresa May ha detto che per questioni di trattative con l’Europa non può assicurare agli europei che potranno rimanere. In parte ha anche paura che assicurando a tutti che potranno rimanere ci sarebbe un’ondata di arrivi prima che vengono chiuse le porte.

Ciò significa che il futuro degli europei nel Regno Unito dipenderà da come andranno le trattative e saranno effettivamente usati come pedine.  “Se non ci date X mandiamo tutti gli europei a casa, se non ci date Y, neghiamo loro la sanità”.

Rimane poi la questione di chi può rimanere, se le persone verranno scelte in base ai guadagni, l’età, le proprietà che hanno o non hanno e altri criteri che sono stati menzionati da deputati o portavoci vari.

I laburisti hanno proposto una mozione al Parlamento che è passata comodamente, ma la mozione non ha nessun valore legislativo e il governo non si è nemmeno presentato a votare, rendendo la cosa completamente inutile.

Hope nor Hate ha questa campagna che invita chiunque a scrivere al proprio deputato chiedendo la garanzia che gli europei presenti ora potranno rimanere.