“C’è chi si innamora delle persone e chi delle città, per me Londra”

Quando sei venuto/a a Londra/Regno Unito?

Nel gennaio 2012, periodo pre-olimpiadi (permanenza di solo un mese, livello inglese scolastico quindi un disastro), nel Settembre 2014 trasferimento ufficiale.

Come hai cercato una sistemazione fissa e hai avuto problemi?

Sito internet Gumtree.

Come hai cercato lavoro?
Gumtree, amici, prevale il web.

 Quanto tempo ci hai messo a trovare il tuo primo lavoro?

3 giorni (annuncio per kitchen porter).

Quale e’ stato il tuo primo lavoro? E che lavoro stai facendo adesso?
Primo lavoro Kitchen porter, per passare a McDonald’s, infine a giugno 2015 avrei iniziato come fiorista in un punto vendita vicino Paddington.

Che tipo di esperienza di lavoro o titoli di studio avevi all’arrivo?
Diploma di scienze umane (liceo). Per il lavoro: 2 anni da fiorista..

Foto: © Copyright Ben Gamble and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Come era il tuo inglese scritto e parlato al tuo arrivo?

Un dignitoso B2, conseguito tramite corso ufficiale dopo la prima esperienza disastrosa.

Come definiresti la tua esperienza a Londra/Regno Unito fino ad ora? E per quali motivi?

Straordinaria.

Consiglieresti ad altri di partire per Londra/Regno Unito e per quali motivi?
Sì ma solo se davvero si ha una passione per la cultura British, Londra è solo una delle tante perle che gli UK ?? offrono.

 Potresti dare due consigli utili a chi deve ancora partire?

C’è chi si innamora delle persone e chi delle città, per me Londra. Avrei voluto vivere ancora e ancora ma il “per sempre” è un concetto strano. La mia esperienza si concluse nel Maggio 2015, 8 mesi dopo il mio arrivo, fui ricoverato in codice rosso presso il Chelsea Westminster Hospital, 13 giorni di terapia intensiva, diagnosi: kidney failure. Da lì si aprì l’Hammersmith Hospital, la parola Transplant cambiò tutto, sotto consiglio dei medici tornai in Italia. Ormai la mia Londra vive nelle mie cicatrici. Amo e amerò Londra per sempre, consiglio? Seguite il vostro cuore, se a muovervi non è la futilità dell’esistenza perché “vivere a Londra fa figo” ma l’amore per questo grande paese allora vivetelo e siate felici sempre.

Queste sono risposte al nostro sondaggio e non necessariamente sottoscriviamo a ciò che viene detto, pubblichiamo le risposte per dover di cronaca e per dare la parola a tutti

Se vuoi anche tu un lavoro a Londra o nel Regno Unito, leggi qui

Puoi anche tu compilare questo sondaggio qui sotto

Commenta

Cerchiamo di dare la parola a tutti e pubblichiamo anche esperienze completamente diverse dalle nostre. Queste testimonianze riflettono solo l’esperienza ed opinione di chi l’ha scritta Se vuoi anche tu aggiungere la tua testimonianza puoi farlo compilando il modulo qui sotto. Ci riserviamo il diritto di non pubblicare testimonianze. Se decidi di condividere la tua esperienza puoi anche scegliere di inviare una tua foto che sarà pubblicata nel tuo articolo, troverai il modulino per caricare la tua foto qui sotto. Inviando il modulo qui sotto acconsenti a pubblicare la tua testimonianza su questo sito

"Bene o male vivevo meglio in Italia"
“Faccio l’assistente sociale”
"Faccio l'assistente sociale"
"Con la meritocrazia tutti hanno opportunita' vere"
pablo (2)
"Londra= sogni infranti e discriminazione alla potenza"
"Non ancora ho trovato lavoro, avrò inviato circa 500 CV"
"Non è facile trovare lavoro"
“Sceglietevi un settore che paga bene o vivrete male”
"Sceglietevi un settore che paga bene o vivrete male"
esperienza
"Non siamo altro che persone utili solo per lavare piatti"
deptford
Un' esperienza a Deptford
My Post (11)
"Le cose sono cambiate e non per il meglio"
Ultime reazioni
Torna su