Che barba le lamentele degli italiani ‘bloccati’ a Londra

Sinceramente non capisco tutti gli italiani che piangono ai giornali nostrani che sono rimasti bloccati a Londra e non possono tornare a casa ad abbracciare i loro cari. Per giunta i genitori di 70 anni e passa e i nonni di 93 anni? Ci rendiamo conto di quello che si dice? La cosa più saggia in questa situazione era quella di non pensare nemmeno di andare in Italia.

L’Italia ha tanti casi, l’Inghilterra pure pensare di andare a trovare la famiglia in Italia quest’anno mi pare un atto altamente irresponsabile ed egoista. Nessuno poteva prevedere il nuovo COVID inglese, in ogni caso la cosa migliore per tutti era stare a casa propria questo Natale. Se uno abita a Londra o Brighton ci rimane, non cade il mondo. Andare a piangere ai giornali italiani di essere rimasti bloccati a Londra, che cattivoni e di non poter vedere la nonna di 97 anni, mi sembra ridicolo. Ridicolo anche che i giornali ci marcino sopra. Ragazzi, piantatela di lamentarvi, comportatevi civilmente e usate ZOOM o Skype per questa volta. 

2 commenti su “Che barba le lamentele degli italiani ‘bloccati’ a Londra”

  1. Concordo in pieno. La situazione cambia continuamente e se proprio uno vuole viaggiare si deve aspettare di dover rimanere bloccato da qualche parte. Questi sono tutti scemi!

Rispondi

Torna su