Che barba le lamentele degli italiani ‘bloccati’ a Londra

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Cerchiamo di dare la parola a tutti e pubblichiamo anche esperienze completamente diverse dalle nostre. Queste testimonianze riflettono solo l’esperienza ed opinione di chi l’ha scritta Se vuoi anche tu aggiungere la tua testimonianza puoi farlo compilando il modulo qui sotto. Ci riserviamo il diritto di non pubblicare testimonianze. Se decidi di condividere la tua esperienza puoi anche scegliere di inviare una tua foto che sarà pubblicata nel tuo articolo, troverai il modulino per caricare la tua foto qui sotto. Inviando il modulo qui sotto acconsenti a pubblicare la tua testimonianza su questo sito

Sinceramente non capisco tutti gli italiani che piangono ai giornali nostrani che sono rimasti bloccati a Londra e non possono tornare a casa ad abbracciare i loro cari. Per giunta i genitori di 70 anni e passa e i nonni di 93 anni? Ci rendiamo conto di quello che si dice? La cosa più saggia in questa situazione era quella di non pensare nemmeno di andare in Italia.

L’Italia ha tanti casi, l’Inghilterra pure pensare di andare a trovare la famiglia in Italia quest’anno mi pare un atto altamente irresponsabile ed egoista. Nessuno poteva prevedere il nuovo COVID inglese, in ogni caso la cosa migliore per tutti era stare a casa propria questo Natale. Se uno abita a Londra o Brighton ci rimane, non cade il mondo. Andare a piangere ai giornali italiani di essere rimasti bloccati a Londra, che cattivoni e di non poter vedere la nonna di 97 anni, mi sembra ridicolo. Ridicolo anche che i giornali ci marcino sopra. Ragazzi, piantatela di lamentarvi, comportatevi civilmente e usate ZOOM o Skype per questa volta. 

Puoi anche tu raccontare la tua esperienza nel Regno Unito, la tua opinione, segnalare qualche evento o qualcosa che potrebbe interessare altri italiani. 

Partecipa anche tu!

2 commenti su “Che barba le lamentele degli italiani ‘bloccati’ a Londra”

  1. Concordo in pieno. La situazione cambia continuamente e se proprio uno vuole viaggiare si deve aspettare di dover rimanere bloccato da qualche parte. Questi sono tutti scemi!

Rispondi

Commenti recenti
I più venduti
OffertaBestseller No. 1 Italian-English Bilingual Visual Dictionary with Free Audio App
Bestseller No. 2 Complete Italian Step-by-Step
OffertaBestseller No. 3 All in One Grammar Italian edition with Answers and Audio CDs (2) [Lingua inglese]

Ultimo aggiornamento 2022-01-19 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Altre voci di italiani a Londra con il lockdown
Londra, artista italiano crea enorme murale
Giacinta scrive di non aver mai visto un vero lockdown a Londra
My Post (5)
Non trovo lavoro a Birmingham
My Post
"Ho fatto tanti amici e non ci si annoia mai a Londra"
"Dimenticatevi della meritocrazia"
a voi la parola
Fabiola spiega i motivi per cui vale ancora la pena trasferirsi a Londra
Diventa più difficile ottenere la naturalizzazione britannica
Per Ruggero Londra è sopravvalutata e molto cara
Valentina in UK da pochi mesi, racconta la sua esperienza
Torna su
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: