Spesso qualcuno ci chiede informazioni sui Jobcentres, abbiamo notato che molti hanno delle idee sbagliate sui Jobcentre o fanno confusione. Vorremmo chiarire la cosa una volta per tutte.

Foto: © Copyright Basher Eyre and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Prima di tutto si scrive jobcentre e non Jobcenter,  anche questi particolari contano quando cercate lavoro. Center è lo spelling americano della parola centre. Ma qua siamo nel Regno Unito e si consiglia di usare sempre lo spelling britannico per non rischiare di vedersi il CV scartato dai vari software che contano gli errori di ortografia.

Dovete sapere che i Jobcentres non hanno liste di collocamento, vi danno solo gli strumenti per cercare lavoro.  Fanno usare computer gratis ai disoccupati e cercare nella loro banca dati che si chiama Universal Jobmatch.

Potete vedere quest’ultima anche da casa vostra con un qualsiasi computer, quindi non è necessario recarsi di persona. Ci sono spesso polemiche sulla validità di Universal Jobmatch. Infatti è una banca dati pagata dal contribuente, ma generalmente non è meglio di Indeed o Simply Hired.

Ci sono anche lavori truffa e ogni tanto salta fuori il problema di lavoro poco etico. Generalmente per linee telefoniche ‘sexy’ o lavoro da casa per il quale occorre prima comprare il materiale.

Chi chiede il JSA o sussidio di disoccupazione che ora in molte zone del paese fa parte del controverso Universal credit, deve fare un minimo di domande di lavoro usando Universal Jobmatch ogni settimana, il numero e condizioni vengono decise caso per caso. Se una persona non fa abbastanza domande di lavoro, corre il rischio di perdere il JSA (Job Seekers Allowance).

I jobcentres mi trovano lavoro?

Questi uffici esistono principalmente per trovare lavoro a chi prende JSA ora Universal Credit, molti italiani appena arrivati e non ufficialmente disoccupati, non avranno nessun aiuto a trovare lavoro. In effetti un europeo che viene nel Regno Unito non avrebbe diritto a nessun sussidio per i primi tre mesi di permanenza. Ma un tempo non ci badavano e lo davano facilmente a chiunque, ora con la Brexit e il fatto che molti hanno votato per uscire dall’Unione Europea anche con l’idea che tutta l’Europa viene qui per prendere i sussidi, sono diventati molto severi. Tanto severi che spesso ora non danno nemmeno i sussidi a chi ha lavorato qui per decenni, anche se legalmente ne hanno diritto.

Ogni Jobcentre ha degli obiettivi mensili, ovvero deve trovare lavoro a un numero tot di disoccupati che prendono JSA. Trovare lavoro a uno che non prende il JSA non rientra nei loro obiettivi, quindi i servizi che offrono a uno appena arrivato sono pochi e a volte inesistenti. Ovviamente come sempre,dipende dall’impiegato che vi trovate davanti e dalla zona dove vi trovate, ma queste sono le regole generali.

jobcentres

 

I Jobcentres sono solo la rete di uffici gestiti dal Ministero del Lavoro e delle Pensioni (DWP), anche se spesso con servizi forniti  da privati, sono un servizio pubblico. Agenzie più o meno specializzate che trovano lavoro fisso o temporaneo non si chiamano jobcentre, quindi non potete dire ‘sono andato al jobcentre dell’Adecco’ come fanno in molti. Adecco è una società privata e potete chiamarla agency o recruitment agency, ma decisamente non Jobcentre.

Il Jobcentre Plus è un Jobcentre grande che ha anche un servizio amministrativo fornito dalla DWP (ministero delle pensioni e lavoro) e la HM Revenue (l’ufficio delle tasse).

Di conseguenza il Jobcentre Plus si occupa anche di gestire sussidi di disoccupazione e altri benefits. Il Jobcentre Plus si occupa anche di dare il NIN, non dovete però entrare a chiederlo ma dovete seguire queste istruzioni.

Altri articoli sul lavoro

Lavoro da terapista occupazionale nel Regno Unito

Di cosa si tratta? I terapisti occupazionali o ergoterapisti lavorano con soggetti affetti da malattie e disordini fisici o psichici, sia nella riabilitazione fisica che nella prevenzione. Esiste una buona richiesta per questa figura professionale nel Regno Unito e le possibilità di impiego non mancano, soprattutto se avete esperienza. Ci sono posti di lavoro sia per […]

0 comments

Esperienze di italiani che lavorano in ufficio a Londra o Gran Bretagna

Ci sono molti italiani che puntualmente scrivono che gli italiani a Londra (o Gran Bretagna) possono solo lavorare in ristoranti o posti simili. Solitamente citano ragioni per questo fenomeno, come discriminazione o il fatto che gli ‘inglesi’ si tengono i lavori migliori e altro. In realtà però tantissimi italiani non lavorano nella ristorazione e molti […]

0 comments

Cosa deve dimostrare un laureato per trovare lavoro?

Come molti di voi sapranno non è tanto la laurea che conta, infatti tanti graduate programmes britannici accettano laureati con qualsiasi laurea. Conta il fatto che si è avuta la determinazione e disciplina di studiare diversi anni e di raggiungere gli obiettivi prefissi. Inoltre un laureato dovrebbe possedere diverse caratteristiche che possono interessare un datore […]

0 comments