cheltenham in gloucestershire

Cheltenham nel Gloucestershire è un altro di quei posti come Bath, Tunbridge Wells e Buxton che hanno goduto di grande successo, specialmente nel Settecento grazie alla scoperta di terme.

Infatti Cheltenham era un piccolo villaggio  fino a quando una sorgente di minerali non fu scoperta per caso nel 1716 e uno del posto chiamato William Mason e il suo genero Henry Skillicorne cominciare a trasformare Cheltenham in una delle maggiori città termali di Europa. In seguito furono scoperte anche altre sorgenti e nel 1788 in seguito ad una permanenza del re Giorgio III la località ebbe il sigillo reale e ciò contribuì a lanciare Cheltenham.

Foto: © Copyright Ian Rob and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Dovete considerare che prima Cheltenham era tre case e una chiesa (la chiesa di St Mary’s risale in parte al 1100), quindi la costruzione della città del 1700 fu praticamente da zero e usò i principi di architettura e urbanistica allora di moda, ovvero lo stile neo-classico.

Ci sono diverse cose da fare e da vedere a Cheltenham, potete passeggiare lungo la Promenadeil viale che divide la cittadina in due e con la vistosa fontana di Nettuno che era stata ispirata dalla Fontana di Trevi.

Il meglio di Cheltenham si trova nella parte sud della Promenade soprattutto la zona chiamata Montpellier e anche il quartiere The Suffolks. Qui troverete diverse meraviglie architettoniche che apprezzerete soprattutto se vi piace lo stile neo-classico.

wishing fish clockAndate anche a vedere il Wishing Fish Clock nella Regent Arcade, un orologio meccanico da cui sbuca un topo dopo che un anitra depone un uovo con un pesce sospeso in basso.

Potete visitare il Pittville Park che ha dei bei giardini ornamentali e ospita la Pittville Pump Room dove si veniva un tempo ad assaggiare l’acqua termale. Ora ospita mostre ed eventi.

Foto: © Copyright Philip Halling and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Potete anche visitare la Cheltenham Art Gallery e Museum chiamata ora The Wilson che una bella collezione di mobili di interesse internazionale e molti altri oggetti. Il cambiamento di nome è per ricordare Edward Wilson che era di Cheltenham e fece parte della sfortunata spedizione di Scott all’Artico. I suoi disegni e fotografie fanno ora parte della mostra permanente del museo.

Un altro posto da visitare è la casa natale di Gustav Holst il compositore di I Pianeti. Nonostante il nome germanico Holst era effettivamente inglese, il padre era di origini tedesche e svedesi ma sempre vissuto in Inghilterra. Oltre a vedere il posto dove nacque il musicista, la casa vi mostra come era la vita di una famiglia di classe media nel 1800.

Foto: © Copyright Philip Halling and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

A due miglia a nord della città, si trova l’ippodromo che è la sede del National Hunt Racing, che mette in scena numerose gare di alta qualità incluso il famoso Festival di Cheltenham in marzo. La città ospita anche un festival internazionale della musica in luglio e uno della letteratura in aprile.

Come arrivare a Cheltenham in Gloucestershire?

Ci sono diversi modi per arrivare a Cheltenham, uno è arrivare a Bristol e da qui prendere il treno per Manchester, in 30 minuti sarete a Cheltenham.

Non si tratta di una gita di un giorno, avrete abbastanza da esplorare in questa città che sarebbe comunque una buona base per visitare i Cotswolds.

 

[bdotcom_bm bannerid=”197089"]

 

Commenta