le origini del sandwich

Chi inventò il sandwich?

Ci sono tante teorie sulle origine dell’umile sandwich, la più conosciuta vuole che sia nato in Inghilterra.

John Montagu, il quarto conte di Sandwich, ha certamente contribuito con il nome del suo titolo alla popolare merenda di due pezzi di pane con un qualche tipo di ripieno. Nel 1762, Montagu, notoriamente un appassionato giocatore d’azzardo, si rese conto che il tipo di cibo che aveva visto nei suoi viaggi in Medio e Vicino Oriente gli avrebbe permesso di saziare il suo appetito rimanendo a carte. Aveva un pezzo di pane con carne fredda tra due pezzi di pane, e questo è il popolare panino che oggi porta il suo nome. La leggenda narra che Montagu si concentrò così tanto sul gioco di carte che giocò sopra la voce del menu che si dimenticò di mangiare e morì all’età di 53 anni a seguito di un’abbuffata di gioco d’azzardo del 1766.

Tuttavia, lo spuntino stesso risale al saggio ebreo del I secolo a.C. Hillel il Vecchio, che durante la Pasqua mise agnello ed erbe amare tra pezzi di pane matzo. I romani chiamavano questa miscela cibus Hilleli, o “merenda di Hillel”. Altre culture, comprese quelle mediorientali ed europee, preparavano i panini molto prima che prendessero piede in Occidente. In Europa, l’olandese belegde broodje (“rotolo ripieno”) era popolare un secolo prima che il conte di Sandwich nascesse.

Alla fine del 19° secolo i panini erano diventati così accettati che apparvero nel 1887 Ricettario della Casa Bianca negli Stati Uniti. Il panino fu introdotto in Francia dagli inglesi nel 1840. Tuttavia, i panini non erano comuni nella cucina francese fino a dopo la prima guerra mondiale.

Dai loro antenati britannici, gli americani hanno anche preso il concetto di “pane panino”, noto anche come pagnotta Pullman, che aveva la forma di un comodo rettangolo e aveva una briciola ben confezionata in modo che i mangiatori di panini non perdessero la maggior parte del loro pane in grembo mentre si mangia.

Oggi i panini si mangiano a ogni pasto e molte persone li fanno in casa (soprattutto quelli con ripieni dolci, come burro di arachidi e gelatina). Tuttavia, negli ultimi anni è cresciuto anche il mercato dei panini personalizzati e preconfezionati e catene come Pret continuano ad avere successo.

Rispondi

Torna su