Chi passa da Facebook a MeWe? In tanti sembra…

MeWe esiste da parecchio tempo, dal 2012 per essere precisi ma ultimamente si trova ad essere l’app più scaricata su iOs negli Stati Uniti. Il che significa che molti la stanno provando.

Ma che sarebbe MeWe? Praticamente un rivale di Facebook ma che a differenza di Facebook non ha pubblicità, non usa algoritmi e gli utenti hanno controllo completo della privacy e dei contenuti.

 La piattaforma MeWe include anche molte funzionalità comuni su Facebook, come la condivisione di contenuti, chat, videochiamate e gruppi, quindi l’azienda conta sulla sua unicità per persuadere gli utenti, ma allo stesso tempo, senza sacrificare funzionalità che gli utenti sono abituati. 

Ci sono funzioni opzionali come la possibilità di avere altro spazio aggiuntivo, chiamate illimitati e temi personalizzati  che sono a pagamento. La piattaforma ha anche una versione in italiano ma non sappiamo quanto gli italiani siano disposti ad abbandonare Facebook e cominciare da capo su un altro network. 

 

Scritto da Marina Ricci

Lavorato a Londra, Edimburgo e Bristol per i new media ed editoria. Due bimbi e un gatto.

Londra: opera d’arte creata con le pipette da laboratorio

Londra ha perso 100 mila posti di lavoro in tre mesi