Chiswick House a Londra, una casa costruita per non abitarci

Chiswick House è una strana villa fatta costruire  nel 1729 da Lord Burlington. È fortemente ispirata alle ville del Palladio,  particolarmente alla Villa Capra che si trova vicino Vicenza.

Infatti Lord Burlington aveva passato tempo in Italia, quello che è meno chiaro è invece lo scopo di questa villa. Infatti è troppo piccola per essere una vera villa, non avendo nemmeno una cucina, una sala da pranzo e aveva solo 3 letti.

Ci passò anche Garibaldi

Sappiamo che la famiglia viveva in una casa vicina del 1600 e sappiamo anche che qualcuno ci ha sicuramente dormito e sappiamo che il primo ministro George Canning morì nella villa, e tanti sono stati gli ospiti noti incluso Giuseppe Garibaldi e il musicista Handel.

Una teoria è che Lord Burlington abbia fatto costruire Chiswick House per tenerci la sua collezione di arte. Furono costruite due estensioni alla villa, che furono poi demolite negli anni ’50.

Una volta morto il Lord e la figlia (unica erede diretta)  la casa passò al vedovo di quest’ultima, il Duca di Devonshire. E in seguito al figlio il V Duca di Devonshire che sposò la nota Georgiana Spencer. Si, esatto la duchessa  del film ‘La Duchessa’ con Keira Knightley ed antenata di Principessa Diana.

La villa fu puoi venduta dal nono Duca di Devonshire nel 1929 e divenne proprietà pubblica, ora gestita da English Heritage.

chiswick house a londra

Cosa vedere a Chiswick House?

La villa è importante per essere stata probabilmente la prima in Inghilterra ad essere costruita in stile Palladio. Una statua del grande architetto si trova proprio vicino all’entrata.

Non manca l’influenza del grande Inigo Jones, infatti appena fuori la villa si trova un vecchio arco di Inigo Jones fatto trasportare da Chelsea fino a qui perchè piaceva tanto a Lord Burlington.

All’interno della villa si trova la collezione di arte di Lord Burlington, non è una delle tante case che mostrano l’arredamento del tempo, infatti ce ne è proprio poco. Da notare anche la Blue Velvet Room.

Una cosa che si nota subito è che le stanze sono tutte abbastanza piccole rispetto ad altre case signorili costruite all’epoca. Non potete non vedere anche che fuori e dentro la casa ci sono numerosi sfingi.

Ma se la casa è piccola lo stesso non si può dire del magnifico giardino che fu creato cercando di imitare i grandi giardini degli antichi romani. È importante nella storia del giardinaggio inglese perchè fu il primo dei grandi giardini classici in Inghilterra, che furono poi esportati in tutto il mondo.

I giardini di Chiswick House a Londra

Il giardino ha diverse statue, oltre alle sfingi, si trova una colonna con una statua di Venere e altre statue in stile classico.

Vicino alla statua di Venere si trova anche un ha ha che era una specie di muro creato in modo tale da non disturbare la vista, ma che serviva per impedire agli animali di andare nelle parti abitate della proprietà.

Ai tempi dei duchi di Devonshire nel giardino ci stava un elefante, cammelli e canguri. Il giardino ora ha una grande collezione di camelie e ogni anno si tiene il festival delle camelie a Chiswick House.

Nel giardino si trova anche un laghetto, formato dal fiume Bollo e che ha una cascata ancora originale dai tempi di Lord Burlington e un ponte in stile classico. I giardini e il laghetto furono il soggetto di molti dipinti del 1700.

La villa fu bombardata durante la Seconda Guerra Mondiale, parte delle estensioni furono demolite in seguito. The Beatles fecero i video promozionali di Rain e Paperback Writer proprio a Chiswick House.

Potete visitare la villa dalla domenica al mercoledi, l’ingresso costa £6.10 mentre il giardino e la serra sono aperti tutti i giorni fino all’imbrunire e l’ingresso è gratuito. Ospitano anche eventi culturali estivi, qui potete vedere il calendario.

Leggi anche:

Chiswick a Londra; cose da sapere su questa zona(Si apre in una nuova scheda del browser)

OffertaBestseller No. 1
Bestseller No. 3
Il romanzo di Londra. Storie, segreti e misfatti di una capitale leggendaria
  • Caprarica, Antonio (Author)
  • Audience Rating: X (Solo per adulti)
  • Londra e la mania del gin del 1700
    Il gin è uno spirito che viene distillato dal grano. È stato prodotto per la prima volta nei Paesi Bassi alla fine del 1500 distillando alcolici di vino con pepe nero, bacche di ginepro e altre erbe. La mania del gin iniziò in Inghilterra nel 1700, quando divenne popolare come rimedio per i disturbi di stomaco. Ma più che una moda divenne una vera e propria epidemia. Come tutte le epidemie fece grandi danni e lasciò molte vittime. Il gin della mania si basava sullo spirito botanicamente infuso noto come ginevra che era stato prodotto in Belgio e nei Paesi […]
  • Londra dei Romani: una passeggiata alla sua scoperta
    Intendo chiaramente gli antichi Romani e non i romani di ora che vengono a Londra da turisti o lavorano nella City. Anche se a prima vista sembra rimanere poco della Londra romana, in realtà ci sono molte cose da scoprire, se facciamo attenzione. Oggi vi porto a fare un giro per la Londra romana, passeggiata che potete poi fare voi quando lo desiderate. La passeggiata è meno di tre chilometri, tutta in piano e in città, mettete comunque scarpe comode.  Inizio della passeggiata della Londra romana Per cominciare la passeggiata andate a Tower Hill, dove appena fuori dalla stazione potete […]
  • La storia di due vie di Londra che dichiararono l’indipendenza dal Regno Unito
    Questa è una storia che quasi sicuramente non conoscete, leggetela per sorprendere gli amici la prossima volta che siete in quella zona. Nel 1974, due strade di fatiscenti di case a schiera a Freston Road e Bramley Road vicino alla metropolitana di Latimer Road a Notting Hill furono occupate da squatter che montarono elettricità, acqua e tetti di fortuna. Nell’ottobre 1977, uno di loro, Nicholas Albery, l’autore e uno dei primi membri della società alternativa, tenne un referendum a Freston Road per determinare se dovessero diventare la Repubblica Libera e Indipendente di Frestonia. Influenzati dal romanzo secessionista Napoleone di Notting […]

Ultimo aggiornamento 2021-07-15 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Laura S Ambir
A Londra dal 1984, ha lavorato in diversi settori dal marketing al recruitment. Ha anche esperienza del settore sanitario, public health e social care. Coinvolta in commissioni e dibattiti del parlamento britannico. Qualificata per insegnare inglese come seconda lingua a stranieri.

Commenta

You may also like

More in Arte