I ristoranti, pubs e molti negozi hanno chiuso per il coronavirus ma molti probabilmente riapriranno al termine della crisi. Altri no e tra questi avremo la catena EAT  che ha 90 negozi. 

In questo caso il coronavirus non c’entra molto il destino della catena era giá stato deciso, infatti essendo in difficoltà era stata acquistata da Pret Manger nel 2019 che ovviamente ha altri piani.

Alcuni di questi negozi verranno convertiti probabilmente in Veggie Pret la versione vegana e vegetariana di Pret Manger, altri saranno chiusi per sempre.

Laura Ashley che era un’altra catena con gravi problemi non riaprirà più e non possiamo farci illusioni queste sono le prime di tante vittime nelle prossime settimane. Molte catene già faticavano ad esistere con l’incertezza creata dalla Brexit ma soprattutto dal fatto che molte persone preferiscono fare shopping online e ora il coronavirus è l’ultima goccia. I danno di questa crisi di sapranno solo al suo termine ma le previsioni non sono molto rosee per settori interi. 

Per rimanere sempre aggiornato puoi iscriverti alla nostra newsletter gratuita!

Commenta

  Subscribe  
Notificami