Spesso vedrete annunci che cercano account managers che parlano italiano e vi chiederete come si arriva a diventare Account Managers.

Prima di tutto non ha niente a che fare con accounting o contabilità ma l’account manager ha un portfolio di clienti da gestire chiamati appunto accounts.

Può essere simile al lavoro di project manager, infatti certe aziende non fanno distinzioni tra i due ruoli. In certi casi però il project manager non si occupa di vendita e ha spesso meno contatto con i clienti.

Molto dipende dal settore ma generalmente l’account manager tiene il contatto con il cliente e cerca di gestire e organizzare il lavoro per soddisfare le esigenze del cliente.

Spesso si tratta di organizzare lavoro con altri reparti della stessa azienda o con aziende esterne e comunicare i progressi o risultati al cliente. Un account manager può gestire un solo cliente grosso o molti piccoli.

Ci sono diversi modi per diventare account manager: il primo è quello di iniziare in uno dei tanti programmi per neo laureati che si trovano nel Regno Unito e venire addestrati nel giro di un paio di anni a diventare account manager.

Il secondo metodo è quello della promozione interna, iniziare in un qualsiasi ruolo in un’azienda, farsi notare per il proprio talento e skills e arrivare alla promozione a account manager, in questo caso non occorre nemmeno avere una laurea.

Il lavoro dell’account manager è abbastanza stressante perché nel caso di problemi il cliente se la prende sempre con l’account manager, anche quando non ne ha direttamente colpa.

Non a tutti piace essere responsabili di cose che non possono essere controllate, se parte del lavoro viene dato ad un altro reparto, l’account manager può chiedere che venga fatto meglio o più velocemente, ma deve affidarsi al manager di quel reparto che spesso deve accontentare altri account manager allo stesso tempo.

Il problema di molte società londinesi è che i venditori, che prendono la commissione, tendono a vendere più di quello che il personale riesce a gestire e quindi sorgono spesso problemi stressanti e l’account manager si trova nel mezzo.

In cmolte aziende l’account manager è anche responsabile di cercarsi i propri accounts, ovvero deve anche vendere.

Le ore di lavoro sono generalmente le ore di ufficio, ma anche qui dipende molto dal settore, non è raro dovere fare straordinario che in questi casi nel Regno Unito non viene pagato.

Gli stipendi variano dai £20.000 a oltre 70.000 annuali e dipende dall’esperienza, dal settore e dal tipo di account che un manager deve gestire, un manager che gestisce un account da qualche milione di sterline annue verrà solitamente pagato bene e avrà sicuramente dei bonus. Quando gli account managers devono anche vendere allora  prendono spesso anche una commissione.

Ci sono tante possibilità per account manager in tutta la Gran Bretagna, come al solito però Londra fa la parte da leone anche in questo campo.

Qui sotto potete vedere esempi di offerte di lavoro per account managers in tempo reale:

      Altri articoli sul lavoro

      La differenza tra barista e barman in inglese

      Molti confondono i due termini in inglese che hanno due significati diversi. Il barman o meglio ancora bartender  lavora nei pubs o nei bar di ristoranti o alberghi serve  alcolici e prepara cocktail.   Il barista lavora nei coffee shops di varie catene come Starbucks, Caffè Nero, Costa Coffee. e prepara e serve caffé espresso […]

      0 comments
      Hands type computer keyboard

      Lavoro a guardare bambini, da pizzaiolo e dalle parti di Stratford

      Rispondiamo ad alcune delle domande che ci sono arrivate nei giorni scorsi. Non possiamo rispondere a chi ci chiede di trovare loro un lavoro o vuole delle dritte generali. sono una ragazza nubile di 49 anni e vivo a Vicenza. Sono da sempre innamorata di Londra, ho fatto vari soggiorni all’estero e sono in possesso […]

      0 comments
      Universita in Gran Bretagna

      Andare all’università in Gran Bretagna, fate attenzione quando scegliete un corso

      Non tutte le università britanniche sono uguali, un concetto che abbiamo ripetuto molte volte. Questo vale anche in Italia ma in UK che è una società più classista questo è ancora più vero. Ci sono infatti ottime università, tra le migliori al mondo, che hanno una tradizione che continua da secoli e sono anche note […]

      0 comments

      Commenta

      Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.