Ancora ci giungono email di italiani che sono stati truffati quando cercavano una stanza o appartamento a Londra. La truffa generalmente consiste in offrirvi un appartamento che non potete vedere e chiedervi affitto e deposito da pagare tramite Western Union o MoneyGram.

Non rivedrete più i soldi e l’appartamento puntualmente non esiste. Ci sono diverse variazioni di questa truffa ma il punto rimane lo stesso. Alcuni truffatori sono anche italiani, quindi non pensiate che se uno é italiano deve per forza essere affidabile

Foto: © Copyright David Hawgood and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Se seguite le nostre regole non perderete mai soldi in queste truffe:

1) non mandate MAI i soldi della caparra e deposito per una stanza che non avete visto, potete affittare qualcosa per qualche giorno e cercare sul posto. Se potete permettervi un’agenzia seria che vi offre un appartamento, potete anche cercare dall’estero, ma queste cose costano parecchio a meno che l’azienda per la quale lavorate non si offra di pagarvi il trasferimento

2) informatevi sui prezzi della zona, queste truffe normalmente offrono appartamenti e stanze bellissimi a prezzi molto sotto la media. Se vi offrono un appartamento bilocale  a St John’s Wood a £100 alla settimana, é una truffa

3) fate una ricerca su Google del nome del presunto padrone di casa e di frasi prese dalla prima email. Mandano spesso la stessa email a centinaia di persone, molto probabilmente troverete informazione su qualche forum che comparirà tra i risultati di Google

4) cercate qui se il nome del presunto padrone di casa è registrato, non affittate da padroni di casa non registrati quando vogliono un deposito. Se affittate temporaneamente e vogliono solo una o due settimane di anticipo potete anche rischiare, ma se vi chiedono un mese o più di affitto e deposito cercate di darli solo ad un padrone di casa in regola. Controllate anche qui per vedere se la casa appartiene veramente alla persona che dice di essere il padrone di casa.  Oltre alle truffe solite abbiamo anche questo problema.

5) quando date soldi di anticipo o deposito (per una stanza che avete visto ovviamente), fatevi sempre dare le ricevute se non pagate in assegno o tramite bonifico. È incredibile quanti italiani ci scrivano che hanno perso soldi che hanno dato a persone che affittano stanze (che spesso non sono nemmeno padroni di casa, ma altri inquilini che sub-affittano) e che non possono dimostrare di averli dati perché hanno pagato in contanti e senza chiedere nessun tipo di ricevuta. Un paio ci hanno detto che erano italiani e quindi ‘si fidavano’.

Quando si affitta a Londra dovete sempre pensare che “non fidarsi è meglio”. Ciò non significa che non dovete fidarsi mai di nessuno ma che dovete stare con gli occhi molto aperti. E soprattutto ” non è tutto oro quello che luccica”, se un’occasione vi sembra troppo bella per essere vera, quasi sicuramente non è vera.

2 Commenti

  1. Siamo una famiglia di 5 persone, abbiamo letto che lo stato inglese paga l’affitto a chi appena arriva, potete darci qualche delucidazione? Vorremo salire a Londra in settembre.

  2. Avete letto male. 🙂

    Ci sono dei benefit che aiutano a pagare l’affitto (non lo pagano mai completamente), ma i prerequisiti sono sempre più stretti. Non so il caso particolare dell’affitto, ma generalmente bisogna vivere in UK da almeno 3 mesi, e sembra vogliano introdurre una clausola per cui bisogna aver pagato tasse per almeno 6 mesi prima di richiedere i benefit.

    Se proprio siete fissati a lasciare l’Italia almeno evitare Londra, che costa piè del doppio della maggior parte del paese.

Comments are closed.