christmas-puddingSiete ancora a tempo, visto che si comincia a fare il Christmas Pudding in ottobre, o inizio novembre, ma se siete curiosi o volete farlo per i prossimi Natale, guardate il video qui sotto.  Il brandy o cognac che si mette nel pudding lo conserva anche per molti mesi, prima lo fate meglio è, perchè i sapori si mischiano meglio con il tempo.

Il Christmas Pudding, tradizionale nelle isole britanniche e in tutti i posti dove sono andati i britannici (dall’Irlanda all’Australia) è un dolce caldo che si mangia a Natale. Ha origini molto antiche, infatti già si mangiava ai tempi medievali quando allora si chiamava plum pudding.

Vecchia anche l’usanza di nascondere una monetina nel pudding, che si dice porti fortuna a chi la trova nella propria portata.

Da notare come gli ingredienti del Christmas Pudding rispecchino il commercio dell’impero Britannico, infatti molte spezie e altri ingredienti non si trovano certamente nelle isole britanniche!

Infatti vi servono mandorle (circa 50 grammi)

2 grosse mele

200 grammi di canditi (molte ricette richiedono ciliegine e arance)

tanta uvetta, molte ricette dicono addirittura un chilo!

1 noce moscata

cannella

del brandy o cognac

250 grammi di burro

3 uova

e 140 grammi di farina

Molte ricette richiedono anche strutto mentre altre preferiscono usare le uova per unire il pudding.

Le ricette per il Christmas Pudding variano molto, come per tanti piatti italiani non ne troverete due uguali,  ora ce ne sono anche vegane e senza glutine. Molte famiglie hanno la propria ricetta particolare passata da generazione in generazione, anche se ovviamente questa usanza si sta perdendo ora.

Tanti preferiscono comprarlo pronto al supermercato che passare ore a farlo mesi prima. Mentre il pudding tradizionale richiedeva un rituale complesso di bagno maria e anche ‘bruciato’ ovvero far bruciare il brandy, i pudding che si comprano ora al supermercato richiedono solo di essere scaldati nel forno a micro-onde!

Come fare il Christmas Pudding vittoriano – video!