parchi di londra (51)

Come gli italiani sono sorpresi dal Regno Unito di Boris Johnson

Lo spunto è un articolo su iNews del corrispondente in Italia Michael Day che guarda a come gli italiani vedono ora il Regno Unito, paese che ammiravano per il suo rispetto delle regole,  l’onore e il suo fair play. Arriva Boris Johnson personaggio più simile a Berlusconi, non per niente molti in UK lo chiamano Borisconi, che a Margaret Thatcher.

L’articolo dice che: ‘

La nostra reputazione di onorabilità sembra andare in fumo quando il regime di Johnson revoca unilateralmente l’accordo commerciale con l’Irlanda del Nord, suscitando rabbia e disprezzo, non solo nelle capitali europee ma anche negli alti politici statunitensi. La presidente della Camera degli Stati Uniti, Nancy Pelosi, ha avvertito che la violazione del protocollo dell’Irlanda del Nord potrebbe mettere in pericolo le prospettive britanniche per un accordo di libero scambio transatlantico.

Per molti in Europa, la Brexit-Gran Bretagna non si sta esattamente coprendo di gloria progettando di eliminare la legge sui diritti umani e sostituirla con una legislazione (minando la Corte di Strasburgo che ha contribuito a istituire), nella sua disperazione di impacchettare alcuni richiedenti asilo per Il Ruanda per compiacere le contee nazionali. Molti paesi europei accolgono 10 volte più richiedenti asilo senza mandarli nelle dittature africane.”

Inoltre l’autore paragona il comportamento di Johnson in Ucraina al comportamento di Berlusconi quando cercava di farsi notare a livello internazionale per distrarre dai suoi problemi legali e inefficienza in patria. Ovviamente si tratta di un’interpretazione, ci sono italiani che rispettano ancora Berlusconi e diversi italiani anche nel Regno Unito credono che Johnson sia un grande statista.

Altri invece sono sorpresi perchè credevano che certi personaggi potevano esistere solo in Italia e certamente non nel Regno Unito, paese che hanno sempre visto come un modello di democrazia e correttezza.

Rispondi

Torna su