Come lavorare nel Regno Unito dopo la Brexit

Dal 1 gennaio 2021 le cose si sono complicate molto per noi italiani ed europei. Non tutti ancora ne sono al corrente con molti che ci scrivono che sembrano più preoccupati dagli effetti della pandemia che dal fatto che non possono trasferirsi qui legalmente senza fare pratiche prima. 

Per chi non ha un pre settled o settled status ci sono le seguenti opzioni. Chiaramente non tutte sono adatte a tutti e non offrono le possibilità di un tempo. Ci sono delle opzioni per visti temporanei per chi lavora nella beneficenza, per sportivi e persone di spettacolo e religione. Gli unici visti temporanei adatti a tutti sono quelli per lavorare nella agricoltura e lo Youth Mobility Scheme. Purtroppo, al momento i cittadini italiani non possono fare domanda al Youth Mobility Scheme, ma potete se siete di San Marino. 

Visto Temporaneo per lavorare nell’agricoltura.

Valido solo 6 mesi dopo i quali bisogna lasciare il paese, il visto non è rinnovabile. Bisogna prima avere un’offerta di lavoro da un datore. Si può solo lavorare nel campo come descritto dal visto e frequentare corsi di inglese. Non si può fare altro lavoro o portare familiari.  Devi avere almeno £ 1.270 nel tuo conto bancario per almeno 28 giorni di seguito. 

Devi avere almeno £ 1.270 nel tuo conto bancario per dimostrare che puoi mantenerti nel Regno Unito. Avrai bisogno di avere i soldi disponibili per almeno 28 giorni consecutivi. Il giorno 28 deve essere entro 31 giorni dalla richiesta di questo visto.

Devi avere il nostro numero di riferimento del certificato di sponsorizzazione, un passaporto valido con almeno una pagina vuota per il visto, + estratti conto bancari (a meno che il tuo certificato di sponsorizzazione non mostri il tuo sponsor può supportarti). Un visto temporaneo costa £189 se cittadini italiani. 

Puoi fare domanda qui online.

 

Skilled Worker Visa

Questo è il visto normale per chi vuole lavorare  a tempo pieno e per un periodo lungo nel Regno Unito. Al termine di 5 anni chi è in possesso di questo visto può chiedere la residenza a tempo illimitato (ILR).

Per avere un visto di questo tipo devi avere un’offerta da un datore di lavoro del Regno Unito che è stato approvato dal Ministero degli Interni avere un “ certificato di sponsorizzazione ” dal tuo datore di lavoro con informazioni sul ruolo che ti è stato offerto nel Regno Unito. Deve anche  essere un lavoro che è nell’elenco delle occupazioni ammissibili e deve essere pagato uno stipendio minimo. Devi anche avere un certificato valido e riconosciuto che prova che hai un inglese almeno a livello B1. Devi pagare la quota di iscrizione,  la tariffa standard varia da £ 610 a £ 1.408. Devi pagare il supplemento sanitario annuale che ora è di £624 all’anno e devi avere almeno £ 1.270 nel tuo conto in banca. 

Prima di chiedere il permesso di lavoro devi avere il tuo numero di riferimento del certificato di sponsorizzazione, prova della tua conoscenza dell’inglese un passaporto valido, il tuo titolo di lavoro e lo stipendio annuale ,il tuo codice di occupazione del lavoro, il nome del tuo datore di lavoro e la sua licenza di sponsor numero – questo sarà sul tuo certificato di sponsorizzazione. Non puoi avere una offerta da un datore di lavoro qualsiasi, deve essere stato veriticato dal Ministero degli Interni. Anche in questo caso, devi avere almeno una pagina vuota nel tuo passaporto, se non hai invece un passaporto biometrico di un paese UE.  Per certi tipi di lavoro devi anche dimostrare di non avere problemi legali o criminali in Italia e in tutti i paesi che hai vissuto negli ultimi 10 anni. 

Puoi fare domanda qui online

Esiste anche un visto per chi lavora nella sanità che ha criteri leggermente più flessibili ma per chiederlo bisogna avere un’offerta di lavoro e avere certe qualifiche. Per esempio bisogna essere un medico qualificato, un infermiere, un professionista della salute o un professionista dell’assistenza sociale per adulti. Deve avere un’offerta di lavoro nel campo da un datore di lavoro del Regno Unito che è stato approvato dal Ministero degli Interni avere un “ certificato di sponsorizzazione ”  con informazioni sul ruolo ti è stato offerto uno stipendio minimo nel Regno Unito. Bisogna aver avuto un’offerta prima di chiedere il permesso di lavoro.  Puoi fare domanda qui

Detto questo ci sono anche visti per imprenditori, talenti globali, investitori e innovatori. Inutile dire che non è facile averli e non tutti possono essere rinnovati. Potete vedere tutta la lista qui. 

Mentre ci sono indubbiamente italiani che hanno i requisiti per chiedere un Skilled Worker visa, bisogna dire che la maggioranza che una volta veniva a fare il primo lavoro che capitava e cercava di fare carriera è ora effettivamente tagliata fuori. I cittadini italiani non possono nemmeno venire alla pari, perché non possono nemmeno chiedere il Youth Mobility visa che è aperto solo a poche nazionalità.

Alcuni penseranno di arrivare come turisti e poi cercare un lavoro in nero. Purtroppo le leggi per dare lavoro o alloggio ad un clandestino sono molto severe e nessun datore di lavoro o padrone di casa serio vuole correre questi ricchi.  Come clandestini correte anche il rischio di essere deportati o detenuti nei centri di immigrazione e non potete fare carriera o chiedere poi un visto. Bisogna ammettere che le cose non sono più come una volta. Se non siete qualificati abbastanza da ottenere un visto, il consiglio migliore è di cercare lavoro in un altro paese dell’Unione Europea. 

 

Rispondi

Torna su