tram a londra

Come mai non ci sono i tram a Londra?

Una volta la rete tranviaria di Londra era la più grossa d’Europa ma nel 1952 furono eliminati tutti i tram. Dal 1952 al 2000 non c’erano proprio tram a Londra, ma in quell’anno aprirono la linea da Wimbledon a Beckenham passando da Croydon.
La prima linea di tram a Londra risale al 1860 e fu ironicamente creata da un tizio chiamato George Francis Train che decise di costruire delle rotaie per permettere alle carrozze trainate dai cavalli di andare più forte e di portare carichi maggiori.  Invece di chiamarli train come sarebbe sembrato ovvio il signor train li chiamò tram.
Alla gente piacevano i tram, erano relativamente veloci e costavano poco ma c’erano due grossi problemi. Il primo era che per mettere le rotarie il signor Train aveva spaccato le strade.
e le sue rotaie erano sopra la superficie e diventarono un ostacolo per altro tipo di traffico. Ad un certo punto il Parlamento decise che le rotaie dovevano essere incassati nella strada.
Il secondo grosso problema era il letame prodotto dai cavalli. Con l’aumento di traffico aumentò anche la produzione e sarebbe diventato un problema enorme se non fosse arrivata l’elettricità a fine secolo.
Diventando elettrici le reti tranviarie furono in grado di crescere.
Il London County Council costruì nuove tratte collegando le periferie con le zone industriali
per aiutare la gente ad andare a lavoro, rendendolo il primo vero sistema di trasporti pubblici a Londra,particolarmente ad est e sud.
C’erano poche linee di tram che passavano dal centro, sia per il fatto che il centro era ben servito anche allora dalla metropolitana, ma anche per non rovinare le strade benestanti con rotaie e cavi. In effetti i tram erano visti come utili solo per le zone povere e per i passeggeri dei ceti bassi.  Solo nel secolo successivo la rete riuscì ad ampliarsi abbastanza anche grande alla costruzione del tunnel tra Kingsway e Holborn, il primo tunnel per tram che collegava la rete tranviaria nord con quella a sud.
Dopo la seconda guerra mondiale molti tram furono sostituite da filovie visto che quest’ultime non avevano bisogno di rotaie ed erano più economiche.
Verso la fine degli anni ’40, la tendenza era quella di cercare di incoraggiare la gente a comprare la propria macchina e non usare i trasporti pubblici. Quindi gli investimenti furono fatti nelle autostrade e molto meno nei trasporti cittadini. Inoltre, Londra cominciava ad avere ingorghi di traffico e fu deciso che la soluzione era di togliere tutti i tram che si dicevano erano la causa degli ingorghi. L’ultimo tram partì il 6 luglio 1952. Non si registrò nessun miglioramento di traffico una volta eliminati i tram.
Ogni tanto arriva qualche progetto per una linea tramviaria, l’ultima famosa era quella che doveva percorrere l’Uxbridge Road nell’ovest di Londra. Ma tutti questi progetti normalmente finiscono in niente e quindi l’unica linea ora esistente è quella da Wimbledon.

Rispondi

Torna su