Capita molto spesso di ricevere CV di italiani che cercano lavoro a Londra o in Gran Bretagna che hanno una lista lunghissima di titoli di studio. Non è il modo di fare un CV in inglese

Quando elencate i vostri titoli di studio, limitatevi a quelli più importanti e recenti. Per esempio, se avete una laurea non dovete mettere la maturità e se avete la maturità non dovete mettere la scuola media.

Quali sono i migliori libri di grammatica inglese?

Si vedono CV italiani che mettono anche le scuole primarie, lo spazio nel CV è prezioso, usatelo con saggezza. Se l’informazione che volete mettere non vi aiuta ad avere il colloquio, non mettetela. Aver fatto le scuole primarie non dovrebbe essere il vostro punto forte che volete mettere sul CV.

Non mettete tutti gli indirizzi delle scuole, non interessano nessuno. Se volete mettere i voti, metteteli solo se avete fatto esami recentemente e gli esami sono importanti per il lavoro a cui fate domanda.

Prima di mettere qualcosa nel vostro CV, fatevi queste domande:

  • quello che sto per scrivere mette in evidenza i miei punti forti?
  • quello che sto per scrivere dimostra che sono la persona giusta per fare questo lavoro? Se la risposte sono negativa ripensateci.

Non mettete nemmeno la tesi, se non importante per il lavoro a cui state facendo domanda. Non pensate proprio di mettere la lista di esami universitari che avete dato, serve solo elencare gli esami se hanno un valore per il lavoro a cui volete fare domanda. Ogni parola che mettere nel vostro CV dovrebbe avere valore e dimostrare che siete la persona giusta per fare quel lavoro.

Se avete preso una laurea mettetela ovviamente ma se non è recentissima basta solo una riga o due. Per molti lavori che richiedono la laurea dovrete essere iscritti all’albo della professione per poter lavorare in quel settore e per iscrivervi dovrete avere una laurea. Mettere l’iscrizione all’albo conferma che avete tutte le qualifiche richieste.

Non ha alcun senso aggiungere un corso di laurea che avete frequentato se non vi siete laureati. Il fatto che non siete riusciti a laurearvi o vi siete stufati non fa una bella figura.

Come indicare la conoscenza delle lingue nel CV in inglese?

Potete anche mettere corsi professionali brevi se volete, ma se ne avete tanti potete aprire un’altra sezione intitolata Training Courses o Further Training. In ogni caso non elencatene troppi. In genere non più di cinque o sei e cercate di limitarvi a quelli che combaciano con l’esperienza richiesta dal tipo di lavoro a cui state facendo domanda.

 

Se non avete una laurea o un diploma non mettete proprio la sezione, molti non se ne accorgeranno nemmeno, ma se la includete per dire che avete solo completato la scuola dell’obbligo, metterete solo in evidenza che non avete studiato. Ricordatevi sempre che non siete obbligati a mettere nessuna sezione del CV (a parte la career history) se non vi mette sotto una buona luce.