Come possono i tassisti di Londra aiutare nella lotta contro l’Alzheimer?

Un articolo su Boing Boing spiega che l’ippocampo dei tassisti di Londra è più grande e sviluppatp della media.

Secondo la dott.ssa Eleanor Maquire, Ph.D., professore di neuroscienze cognitive presso l’University College London (UCL), la preparazione rigorosa ed estenuante che i potenziali tassisti devono completare per superare l’esame “the Knowledge” è la ragione per cui per questi risultati.

Questi risultati sono stati scoperti 20 anni fa e sono stati rafforzati da un secondo studio che ha seguito i conducenti per quattro anni durante il processo di licenza. Occorrono dai due ai quattro anni per imparare e superare gli esami scritti e orali di “The Knowledge”, dopodiché ai conducenti viene rilasciato un badge verde, che dà loro il diritto di lavorare ovunque nella Greater London.Esiste dal 1865 dopo che molti si erano lamentati che i tassisti non sapevano dove andare. Prepararsi per The Knowledge of London Streets, o “The Knowledge”, è un test impegnativo costituito da una serie di esami orali per determinare la conoscenza del proprio percorso. I candidati non possono utilizzare mappe o GPS durante l’esame, che è progettato per testare le loro conoscenze su strade e altri percorsi nell’area di Londra.

Un recente numero di Brain and Life mette in evidenza questa ricerca e le implicazioni per la ricerca sull’Alzheimer, per quanto riguarda la neuroplasticità, la capacità del cervello di far crescere nuove reti neurali.

In sostanza, la memorizzazione e lo sviluppo di una mappa mentale dei loro mondi immediati ha portato a una maggiore attività cerebrale e nuove connessioni neurali. Il disorientamento spaziale è comune nei malati di Alzheimer ed è stato collegato alla riduzione delle dimensioni dell’ippocampo. Una nuova ricerca che utilizza le ultime tecnologie di risonanza magnetica sta cercando di individuare le aree di crescita specifica nel cervello.

Esiste quindi un nuovo studio chiamato The Taxi Brains Project che intende capire i cambiamenti che si trovano nei cervelli dei tassisti londinesi e di come questo può aiutare a combattere la demenza.

(Visited 7 times, 1 visits today)

Ultimo aggiornamento 2023-01-30 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Rispondi