Che uomo sarei se rimanessi in Italia disoccupato?

Che uomo sarei se rimanessi in Italia disoccupato?
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Cerchiamo di dare la parola a tutti e pubblichiamo anche esperienze completamente diverse dalle nostre. Queste testimonianze riflettono solo l’esperienza ed opinione di chi l’ha scritta Se vuoi anche tu aggiungere la tua testimonianza puoi farlo compilando il modulo qui sotto. Ci riserviamo il diritto di non pubblicare testimonianze. Se decidi di condividere la tua esperienza puoi anche scegliere di inviare una tua foto che sarà pubblicata nel tuo articolo, troverai il modulino per caricare la tua foto qui sotto. Inviando il modulo qui sotto acconsenti a pubblicare la tua testimonianza su questo sito

covent

Entro maggio me ne vado a Londra. Non faccio i salti di gioia, mi spiace lasciare la famiglia e gli amici.  Non ho niente contro questa città, ci sono stato diverse volte e ci stavo anche bene. Ero turista però. Ora devo andarci a vivere e lavorare. Cambia tutto. Vado a Londra per lavorare. Sono il tipico laureato italiano che passa da periodi di disoccupazione a periodi di sottoccupazione. Nient’altro.  Andare all’estero rimane l’unica alternativa al fallimento. Dunque dunque all’estero si deve andare.

Foto: LicenseAttribution Some rights reserved by Vic Lic

Scelgo Londra perché l’unica lingua che capisco è l’inglese. Mi sarebbe piaciuto andare in Spagna ma loro sono messi peggio di noi. Pensavo anche al Sudamerica ma è un progetto a lungo termine. Le distanze mi spaventano e poi spero sempre che la situazione italiani migliori e che io possa tornare. Mi piace vivere in Italia e mi spiace partire, sono molto attaccato alla mia famiglia. Adesso viene fuori la lacrimuccia. Che uomo sarei se rimanessi in Italia disoccupato a vita? Anche mia madre ha capito che devo fare questo passo. Almeno provarci. La porta di casa rimane aperta nel caso non mi andasse bene. Ho 32 anni ora, non posso aspettare per sempre. Ormai mi sembra solo di aspettare un miracolo.

Credo di avere provato di tutto in Italia. Non sono uno che si arrende. Ho fatto anche vendita telefonica. Per 3 mesi e non mi hanno mai pagato. Questa è l’Italia purtroppo, sfruttamento su sfruttamento.  Tutti si sentono in diritto di prenderci in giro. A noi che abbiamo studiato perché  volevamo raggiungere le nostre ambizioni e fare del lavoro che ci soddisfava. Adesso ci sputano in faccia. A Londra spero di trovare praticamente il contrario.  Vorrei trovare un contratto di lavoro vero, con qualcuno che mi valorizza come individuo e laureato.  Sapere che se mi dedico al lavoro, verrò ricompensato. In un modo che giustifica tutti gli anni dedicati allo studio, quando avrei potuto fare altro. Ragazzi, aspettatemi arrivo anche io, anche io voglio il mio pezzettino di Londra. Mi basta anche poco.

close

🕶 Rilassati!

Iscriviti per ricevere le nostre ultime notizie direttamente nella tua casella di posta.

Non ti invieremo mai spam né condivideremo il tuo indirizzo email.
Scopri di più nella nostra Informativa sulla privacy.

2 commenti su “Che uomo sarei se rimanessi in Italia disoccupato?”

  1. Avatar

    Hai fatto benissimo e spero di poterti raggiungere entro gennaio. Ho un paio di amici a Londra e dicono sempre che non è proprio il paradiso ma poco ci manca. Con la meritocrazia tutto diventa facile e si vive bene.

Commenta

Un'esperienza italiana nel Regno Unito

I’m a Doctor & I Love my Job.

“Venite molto preparati e troverete tanto lavoro interessante e pagato bene”
"Venite molto preparati e troverete tanto lavoro interessante e pagato bene"
My Post (3)
"Mai trasferirsi senza un minimo di progetto ed idee chiare"
"Londra è la città migliore per crearsi la propria vita"
“Cercate di fare esperienza prima di venire”
"Cercate di fare esperienza prima di venire"
Untitled design - 2020-08-27T171511
Livia dichiara che ha trovato meritocrazia e giustizia a Londra
Fabio scrive a londra
Fabio scrive che Londra ha ridato la dignità agli italiani
un'italiana a Londra (1)
"Appena finisce questa situazione coronavirus, me ne vado"
pablo-12-678x381
"Portatevi una bella sommetta di denaro e preparatevi a tanti compromessi"
“Non ascoltate gente che dice di aver trovato lavoro subito”
"Non ascoltate gente che dice di aver trovato lavoro subito"
- Unknow (4)
Un lettore scrive che la qualità della vita non è alta a Londra
Ultime reazioni
Torna su
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: