Ci sono due modi di condividere un appartamento a Londra e Gran Bretagna: quello individuale e quello di gruppo.  Quello individuale è quando a un inquilino viene affittata solo un stanza in una casa o appartamento  e condivide le stanze in comune come il bagno, la cucina e, se esiste, il soggiorno.

I vantaggi di questo tipo di contratto è che ognuno è responsabile solo del proprio affitto e della propria stanza ed è la soluzione migliore per tutti coloro appena arrivati a Londra. Un inquilino non deve preoccuparsi di organizzare gli allacciamenti di luce e gas e altre utenze.

Gli svantaggi sono che si ha poca o nessuna influenza su come viene gestita la casa e se un altro inquilino decide di andarsene il padrone di casa può  decidere a chi affittare, senza consultare gli altri inquilini.

Quando invece un gruppo di persone decide di prendere in affitto una casa o un appartamento avrà un contratto di gruppo o joint tenancy che significa che sono tutti ugualmente responsabili di tutta la casa.

I vantaggi sono che tutti gli inquilini hanno completa libertà di gestione, spesso persino che fornitore di gas o internet usare e se un inquilino se ne va possono sostituirlo con chi vogliono, se ha le referenze necessarie.

Gli svantaggi sono che se un inquilino non paga l’affitto o danneggia la casa, gli altri inquilini sono legalmente responsabili di pagare l’affitto rimanente o rimborsare il padrone di casa per i danni.

Un altro problema con questo tipo di contratto è che se un inquilino da il preavviso al padrone di casa per lasciare la casa, il contratto termina per tutti gli altri inquilini.  Quasi tutti i padroni di casa sono disposti a continuare a affittare allo stesso gruppo di persone con un sostituto inquilino ma questo non è un diritto, ufficialmente il contratto per quella proprietà termina quando un solo inquilino decide di terminarlo.

Un contratto di questo tipo può solo funzionare quando tutti gli inquilini hanno piani simili (per esempio studenti universitari dello stesso corso) e intendono rimanere nella stessa casa per lo stesso periodo e quando hanno tutti un atteggiamento simile su come vogliono gestire e viversi la casa. In caso contrario può diventare facilmente un incubo.

Inoltre può essere difficile organizzarsi all’inizio, ovvero trovare un gruppo di persone per condividere un appartamento che siano affidabili, con i soldi per il deposito e che non cambiano idea prima di firmare il contratto. Siti come questo possono aiutarvi a trovare i flatmates senza fare troppa fatica.

Cercate sempre di avere un contratto, riceviamo sempre email da italiani che hanno perso deposito o sono stati sfrattati in 5 minuti. Cercate anche di conoscere i vostri diritti se non volete farvi fregare, cosa purtroppo comunissima a Londra.

Altri articoli sull’alloggio

10 ostelli con cucine a Londra

La cosa saggia da fare quando si parte per cercare lavoro a Londra é stare i primi giorni in ostello per cercare una stanza e un lavoro sul posto. L’ostello ha il vantaggio che è flessibile, potete prenotare per qualche notte e rimanere più a lungo o cambiare ostello se non vi trovate bene. Tranne […]

0 comments

Ostello vicino al British Museum

Questo ostello si chiama Astor Museum Inn e si trova in una zona molto centrale, praticamente di fianco al British Museum, ideale soprattutto a chi viene a Londra per turismo. L’ostello è abbastanza vivace e va bene se volete divertirmi, meno bene se volete dormire. Se rimanete più di qualche giorno è probabile che vi […]

0 comments

Ostello economico a Willesden

Hillspring Lodge si trova a Willesden Green non lontano dalla  metropolitana. Willesden Green è una zona residenziale nel nord ovest di Londra, l’ostello è comodo per chi vuole puoi trovarsi una sistemazione più permanente essendo in una zona famosa per le case in condivisioni dove non mancano stanze economiche ed è servita bene dai mezzi […]

0 comments