CONDIVIDI
Quando condividete una casa o un appartamento avrete uno di due tipi  di  contratti scritti o verbali. Da tenere presente se il padrone di casa non vi offre un contratto scritto vale quello verbale e avrete ugualmente gli stessi diritti.

Individual tenancy agreements

Tutti gli inquilini hanno un contratto separato per la propria stanza e l’uso delle aree comuni come cucina bagno e se esiste salotto.  I vantaggi sono che gli inquilini non sono responsabili delle azioni degli altri inquilini, per esempio se uno non paga l’affitto o se ne va, lo svantaggio è che il padrone di casa può affittare le camere vuote a chi desidera. Spesso queste situazioni hanno le spese incluse. Spesso gli inquilini non hanno uso del salotto che è stato trasformato in un’altra camera da letto.

Joint tenancy agreements

Prezzo: EUR 10,96
Da: EUR 12,90
Un gruppo di inquilini firma un contratto comune. I vantaggi sono che nonostante si debbano pagare le spese di luce, telefono,  acqua e le tasse locali, ma non le riparazioni o manutenzione che sono sempre a carico del padrone di casa,  i costi complessivi sono spesso inferiori a quelli delle stanze con tutto incluso. Però la responsabilitàè collettiva quindi quando uno non paga l’affitto anche gli altri inquilini sono responsabili.

È importante quindi scegliersi un gruppo di persone affidabili.  Il vantaggio però è che se un inquilino se ne va gli altri possono scegliere chi vogliono come nuovo inquilino, siccome sono poi responsabili loro stessi se paga o no l’affitto,  il padrone di casa spesso non ha voce in capitolo. Il padrone di casa non può entrare senza aver dato preavviso.

Foto: Kevin Rutherford [CC BY-SA 4.0], via Wikimedia Commons