“In Italia mi sento straniera”

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Cerchiamo di dare la parola a tutti e pubblichiamo anche esperienze completamente diverse dalle nostre. Queste testimonianze riflettono solo l’esperienza ed opinione di chi l’ha scritta Se vuoi anche tu aggiungere la tua testimonianza puoi farlo compilando il modulo qui sotto. Ci riserviamo il diritto di non pubblicare testimonianze. Se decidi di condividere la tua esperienza puoi anche scegliere di inviare una tua foto che sarà pubblicata nel tuo articolo, troverai il modulino per caricare la tua foto qui sotto. Inviando il modulo qui sotto acconsenti a pubblicare la tua testimonianza su questo sito

 

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Da quanto tempo sei a Londra/UK e come ti trovi?

Da quasi 26 anni e mi trovo bene, non sono però miope e mi rendo conto che ci sono tanti problemi anche qui

Che aspettative/piani avevi al momento della partenza?

Non avevo un piano preciso e chi si ricorda, son passati secoli

Quanto pensi di rimanere e se vuoi andare via, dove andresti?

Non vado via se non mi cacciano

Foto: © Copyright Neil Geering and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Che lavoro fai e come l’hai trovato?

Sono impiegata e segretaria presso lo studio di un GP (medico di famiglia)

Che tipo di lavoro volevi?

il lavoro non era la mia priorità al momento della partenza

In base alla tua esperienza, consiglieresti ad altri di venire a Londra/UK e perche’?

[amazon_link asins=’1438076126′ template=’ProductAd’ store=’londr-21′ marketplace=’IT’ link_id=’9158ab57-1309-11e7-991d-3397a79e8947′] Non consiglierei nè di venire o di non venire. Londra offre molto alla minoranza molto ben preparata o a chi ha fortuna, prevede che la maggioranza degli italiani che arrivano ora, faranno sì una bella esperienza di vita se per un anno o due al massimo massimo, ma non riusciranno mai a mettere radici. Della mia onda di immigrazione pochi sono rimasti e allora c’erano maggiori opportunità di ora e meno immigrati, la maggioranza non ha trovato soddisfazione professionale e se rimaneva doveva rimanere a lavorare in ristoranti e alberghi, ciò non soddisfa tutti, anzi per molti è uno stress enorme fare per anni un lavoro che odiano. Senza contare che questi lavori pagano troppo poco per vivere a Londra, mi sono comprata casa ma quanti ora ci riusciranno? Se non compri casa a Londra, regali il 70% dello stipendio a un padrone di casa, non mi sembra una cosa da furbi. Consiglio solo di ragionare con la propria testa e non seguire l’onda, potete rovinarvi la vita, pensateci bene. Quando leggo certe esperienze che pubblicate mi cadono le braccia, sembra che gli italiani siano diventati tutti pecore che credono che un lavoro da Starbucks = essere arrivati. 

In generale, quali sono i lati positivi della tua permanenza a Londra/UK?

Ho famiglia, vivo qui, in Italia mi sento straniera

Sempre in generale, quali sono invece i lati negativi?

Il costo della vita, gli stipendi bassi, la grande inequità sociale che sta peggiorando sempre

 

Se  abiti in UK e vuoi anche tu raccontare la tua esperienza puoi compilare questo breve questionario

Queste sono risposte al nostro sondaggio e non necessariamente sottoscriviamo a ciò che viene detto, pubblichiamo le risposte per dover di cronaca e per dare la parola a tutti

Puoi anche tu raccontare la tua esperienza nel Regno Unito, la tua opinione, segnalare qualche evento o qualcosa che potrebbe interessare altri italiani. 

Partecipa anche tu!

2 commenti su ““In Italia mi sento straniera””

Rispondi

Commenti recenti
I più venduti

Ultimo aggiornamento 2022-01-21 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Non sono mai stata raccomandata da nessuno!!!!
Italiani che ci scrivono in cerca di lavoro a Londra
Storie di commessi italiani a Londra e in Gran Bretagna
Il Regno Unito non prende misure per ora contro il coronavirus
Morone racconta la sua esperienza da pizzaiolo in Inghilterra
"Non potete venire allo sbaraglio..."
Con le nuove leggi molti italiani non avrebbero potuto venire
- Unknow (5)
Alex ha aperto un bar e scrive degli alti e bassi nel Regno Unito
Chiara lavora per un istituto assicurativo e dice che la meritocrazia aiuta tutti
a voi la parola
Un'esperienza che gli italiani non possono più fare a Londra
Torna su
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: